Tumore al seno: descritta una nu…

Una variante genetica per…

Nuovi dati indicano che olodater…

Questi dati vanno ad ag…

Una forma di Alzheimer rilevabil…

Esiste una forma di Alzhe…

Chirurgia: protesi "a fiore" per…

Da oggi l'ernia guarisce …

Neuroni per orientarsi in ambien…

Un gruppo di cellule …

La quantità di sale tollerata da…

La quantita' di sale …

Abbandono dei neonati e rischio …

Il caso del piccolo Mario…

La difesa immunitaria delle zanz…

No anticorpi, no problem,…

Batteri e flora intestinale: mag…

[caption id="attachment_6…

Pronto l'identikit molecolare pe…

Ricercatori della Fac…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

[comunicato stampa] Associazione Endometriosi: non solo sul web, un punto di riferimento attivo

Prosegue a gonfie vele l’attività dell’Associazione Endometriosi, nata a Salsomaggiore nel maggio 2005 e da allora in prima linea nell’impegno costante a favore delle donne affette da endometriosi. Dopo L’importante convegno svoltosi a marzo alle Terme Berzieri, un altro evento di spicco ha occupato l’intero week end (3-4 ottobre): l’ambiente inconfondibile delle colline di Siccomonte (Tabiano) si è rivelato il teatro ideale per trattare approfonditamente il delicato tema dell’endometriosi in un clima informale e amichevole. Diversi gli specialisti intervenuti che hanno accompagnato i numerosi  ospiti, provenienti da diverse parti
d’Italia, in un percorso iniziato il sabato con i preziosi consigli della Dott.ssa Marta Fontanesi , specialista in Scienze dell’alimentazione che ha spiegato come una corretta alimentazione può essere d’aiuto in questa patologia.

Via libera alle emozioni durante l’intervento della Dott.ssa Emanuela Iappini, psicologa . E’ stato un incontro carico di “Emozioni e Sentimenti” come lo ha intitolato la Dott.ssa Iappini -“E’ difficile accettare questa malattia, i sentimenti più comuni sono shok, rifiuto, rabbia, delusione, sconforto e spesso la donna non vede in lei i lati positivi, ciò che le piace della propria persona”-. Con delicatezza e condivisione la Dott.ssa ha chiesto a ciascuna il suo nome e le tre cose che più le piacciono di sé. Inizialmente gli sguardi erano smarriti ma pian piano, ognuna è riuscita ad esternare con semplici aggettivi caratteristiche positive di sé. Per tutta la durata dell’incontro un sentimento di condivisione ed empatia era presente nel gruppo. Al termine dell’incontro sia le persone che partecipavano per la prima volta all’evento sia quelle che erano alla seconda esperienza sono uscite con la consapevolezza di essere donne speciali, motto dell’Associazione è infatti “Noi non siamo la malattia, siamo ben altro!”  La giornata di domenica ha visto invece protagonisti gli esercizi proposti dal Sig. Enzo Antoci, operatore e istruttore Federazione Shiatsu, quindi, ancora spazio alla scienza insieme al Dott. Giuseppe Crovini, Direttore Unità Operativa di Ginecologia Ostetricia dell’Ospedale di Fidenza, che ha definito la patologia endometriosi sotto tutti i suoi aspetti parlando della malattia, delle terapie (medica e chirurgica ) ma anche dell’aspetto sociale legato all’endometriosi sottolineando l’importanza di una corretta informazione. Il Dott. Crovini  ha  poi risposto alle numerose domande dei partecipanti; il week end è stato infine coronato dall’intervento conclusivo della Sig.ra Ester Eloisio, docente di risorse umane.
“Questa occasione rappresenta per noi un momento molto importante di condivisione – dichiara Sonia Fiorini, presidente dell’Associazione – Anche a fronte dell’ottima risposta ricevuta durante questo weekend, non possiamo che impegnarci ancora più a fondo per continuare a sensibilizzare la popolazione su un problema tuttora poco conosciuto, grazie all’aiuto delle volontarie che mettono a disposizione tempo ed impegno per questa causa. E per il futuro – conclude Sonia Fiorini – non mancheranno iniziative analoghe, grazie alle quali contiamo di raggiungere un pubblico sempre più ampio ed attento”.
Il dialogo con l’Associazione continua su www.assoendometriosi.it dove la Dott.ssa Fontanesi e il Dott Crovini rispondono direttamente a chiunque desideri informazioni ed aiuto su questa patologia e dove è disponibile un forum per scambiarsi esperienze ed opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: