La cataratta impedisce un corret…

Nei bambini la cataratta …

Ulcera gastrica curata con le na…

Un paziente con una grave…

Diabete: arriva l'ormone insulin…

Insulina in polvere da …

Vitamina D efficace contro dolor…

Le donne che soffrono di …

Cancro ovarico: scoperto legame …

Identificato un legame de…

Bayer “reinventa” Aspirina contr…

Dalla ricerca Bayer arriv…

Il TSO ospedaliero per contrasta…

[caption id="attachment_7…

Scoperta dell'Università degli S…

L’Enterovirus ha recentem…

Artrite: potrebbe essere causa d…

Chi soffre di artrite…

Malattia autoimmune: equipe di s…

Un importante risultato d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un nuovo stent a rilascio di farmaco per la cura dell’arteriopatia periferica

Al 7° Summit internazionale di Interventistica Periferica e Aortica saranno presentate le principali innovazioni terapeutiche, tra le quali un nuovo stent a rilascio di farmaco per la cura dell’arteriopatia periferica

Il nuovo stent Zilver PTX prodotto da Cook Medical, appositamente progettato e approvato per il trattamento dell’arteriopatia periferica, potrebbe affermarsi quale nuovo standard terapeutico.


Napoli, 9 dicembre 2009 — Il nuovo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco per il trattamento dell’arteriopatia periferica, una malattia cronica che colpisce decine di milioni di persone in tutto il mondo e una delle prime cause di amputazione della gamba, è una delle importanti innovazioni terapeutiche che saranno presentate al 7° Convegno sulla Interventistica Periferica, in corso ad Avellino l’11 e 12 dicembre 2009. Il Convegno, organizzato dal Professor Paolo Rubino, Responsabile del Laboratorio di Chirurgia Invasiva della Clinica Montevergine di Mercogliano, e dal Professor Carlo Ruotolo dell’Aorn Cardarelli di Napoli, sarà un’importante occasione di incontro e confronto tra esperti italiani ed internazionali per esaminare i nuovi protocolli diagnostici e terapeutici della patologia arteriosa periferica e aortica e in particolare il crescente ricorso, grazie alle nuove tecnologie oggi disponibili, a interventi meno invasivi.

Lo schema di uno stent

Lo schema di uno stent

Una delle più recenti innovazioni tecnologiche per il trattamento mini-invasivo dell’arteriopatia periferica (PAD) è Zilver PTX, il nuovo stent a rilascio di farmaco sviluppato da Cook Medical. Da poco disponibile anche in Italia, Zilver PTX è il primo stent appositamente progettato e approvato per il trattamento dell’arteriopatia periferica che colpisce l’arteria femorale superficiale (SFA), il principale vaso sanguigno della gamba. Si tratta di uno stent auto-espandibile realizzato in nitinolo, che prima ripristina il flusso sanguigno nell’arteria e poi rilascia in maniera mirata il paclitaxel, il farmaco che riduce il successivo stringimento (ristenosi) delle arterie. Un significativo vantaggio clinico del nuovo stent Zilver PTX è l’assenza di polimeri, che negli stent a eluizione di farmaco precedentemente utilizzati rimanevano nel corpo dopo che il farmaco si era dissolto nei tessuti circostanti. Zilver PTX annulla pertanto i rischi potenziali per i pazienti, tra i quali la formazione di trombi e di infiammazioni, mettendo così a disposizione dei medici una opzione terapeutica completamente nuova che consente di evitare il ricorso al bypass chirurgico, solitamente più doloroso e che richiede un ricovero ospedaliero più lungo, e a precedenti procedure minimamente invasive quali l’angioplastica a palloncino e gli stent di metallo, tradizionalmente meno traumatici ma anche meno efficaci.

Nel corso del Convegno, gli esperti faranno il punto sulle opzioni terapeutiche più avanzate nel campo dell’interventistica periferica e aortica e saranno trasmessi dal vivo diversi interventi, tra cui l’impianto del nuovo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco che sarà realizzato alla Clinica Montevergine dall’équipe del Professor Paolo Rubino.

Le patologie ostruttive degli arti inferiori sono la prima causa di amputazione chirurgica in Europa, un intervento che potrebbe essere evitato nell’80 per cento dei casi con la diagnosi precoce dell’ostruzione e la rivascolarizzazione dell’arto.

“Purtroppo l’incidenza di reocclusione dell’arteria femorale superficiale è ancora il tallone di Achille della rivascolarizzazione percutanea degli arti inferiori”, commenta il Professor Paolo Rubino, Responsabile del Laboratorio di Chirurgia Invasiva della Clinica Montevergine di Mercogliano. “In questo la tecnologia sta sperimentando sempre nuovi dispositivi per prevenire la restenosi delle arterie trattate. Proprio su questa linea sarà impiantato, nel corso di uno dei casi trasmessi dal vivo dal nostro laboratorio, lo stent a rilascio locale di farmaco Zilver PTX. L’impiego di questo dispositivo ha consentito di ridurre l’incidenza di reocclusione nei pazienti trattati in studi clinici randomizzati. La possibilità d’impiegare questo dispositivo nella cura dei nostri pazienti offre una speranza concreta per la cura della patologia ostruttiva dell’arteria femorale superficiale”.

###

Informazioni sull’arteriopatia periferica:
L’arteriopatia periferica è causata dall’aterosclerosi (l’accumulo di materiale lipidico) nelle arterie. Il sintomo più comune della malattia è il dolore alla gamba durante l’esercizio fisico. Con il trascorrere del tempo l’aterosclerosi porta alla restrizione delle arterie (stenosi) con conseguente riduzione del flusso di sangue. La significativa riduzione del flusso di sangue agli arti si configura come ischemia critica degli arti, caratterizzata dall’insorgenza di dolore anche in assenza di esercizio, ferite che non si rimarginano e gangrena cui spesso segue l’amputazione dell’arto.

Informazioni su Cook Medical:
Cook Medical è stata una delle prime aziende che ha contribuito a divulgare la medicina interventistica, ed è una società pionieristica per molti dei dispositivi oggi comunemente usati in tutto il mondo per l’esecuzione di procedure mediche poco invasive. Oggi l’azienda integra progettazione di dispositivi, soluzioni biofarmaceutiche, terapia genica e cellulare, biotecnologie per migliorare la sicurezza dei pazienti e migliorare i risultati clinici nei settori di intervento della valvola aortica, nella cardiologia interventistica, nei settori di terapia critica, nella gastroenterologia, nella radiologia , nei disturbi vascolari periferici, nelle procedure di accesso alle ossa e nell’oncologia, nella chirurgia e nelle riparazioni dei tessuti molli, nell’urologia, nella tecnologia di riproduzione assistita, nella ginecologia e nell’ostetricia ad alto rischio. Cook è stato precedentemente vincitore del prestigioso premio annuale Medical Device Manufacturer (Eccellenza per la produzione medica) della rivista Medical Device & Diagnostic Industry. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.cookmedical.com. Cook Medical è presente su Twitter: http://www.twitter.com/CookMedicalPR.
Comunicati stampa Cook Medical:
I comunicati Cook Medical sono disponibili on line all’indirizzo www.tta.it/digitalmedia con feed RSS feed://www.tta.it/DIGITALmedia/Cook_Medical/rss.xml e su Twitter all’indirizzo www.Twitter.com/TTAPR

###

Per ulteriori informazioni:
Simon Falvo

TT&A – Theodore Trancu & Associates

+39 02 5845701 / +39 345 4393978

simon.falvo@tta.itk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: