Lesioni muscolari: individuati g…

Un nuovo studio effettuat…

Tempi di reazione lenti associat…

Avere tempi di reazione l…

Trichinosi: sequenziato il genom…

Il genoma del nematode pa…

DNA: altre linee di informazione…

Le ridondanze che si osse…

Il Mese Europeo del cervello: pr…

Per celebrare il Mese e…

Tumori: creato prototipo TAC dei…

Realizzato un nuovo proto…

Obesità: a Milano la soluzione c…

Presso l’IRCCS Multimedic…

La musica del cuore che fa bene …

Una ricerca dell'Univ…

Paradontiti curate con cellule s…

Denti a rischio caduta pe…

Il gruppo sanguigno "A" più espo…

La suscettibilita' alle i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Si premia l’eccellenza della ricerca

Due giovani scienziate hanno ricevuto il primo Excellent Paper in Neuroscience Award mai conferito, un’iniziativa del progetto ERA-NET NEURON (Network for European Funding for Neuroscience Research). Il progetto NEURON ha ricevuto 2,7 Mio EUR nell’ambito dello schema ERA-NET del Sesto programma quadro (6° PQ) dell’UE per coordinare meglio i programmi di finanziamento nazionali alla ricerca e le attività di finanziamento in Europa nel campo delle neuroscienze riguardanti le malattie.

La dott.ssa Heidi Nousiainen dell’Istituto nazionale per la salute e il benessere in Finlandia e la dott. Asya Rolls dell’Istituto di scienze Weismann in Israele sono state proclamate vincitrici in occasione del Settimo forum delle società europee di neuroscienza (FENS) che si è tenuto ad Amsterdam, Paesi Bassi, a luglio 2010.

L’Excellent Paper in Neuroscience Award viene riconosciuto a pubblicazioni di particolare rilievo da parte di giovani ricercatori nel campo delle neuroscienze riguardanti le malattie. Le dott.sse Nousiainen e Rolls sono state selezionate su una lista di sette candidati stilata nel 2009.

Il coordinatore di NEURON, il dott. Marlies Dorlöchter, del Projektträger im Deutschen Zentrum für Luft- und Raumfahrt in Germania, ha spiegato che i risultati ottentuti dalle vincitrici definiscono gli alti standard della ricerca nel campo delle neuroscienze in Europa. Il dott. Dorlöchter ha aggiunto che entrambe le scienziate hanno dato un contributo significativo alle conoscenze delle malattie e le lesioni del sistema nervoso e allo sviluppo di nuove terapie.

La dott.ssa Nousiainen ha vinto il premio per l’articolo “Mutations in mRNA export mediator GLE1 result in fetal motoneuron disease”, pubblicato su Nature Genetics nel 2008. L’articolo identifica il gene (GLE1) che sta alla base di due malattie mortali del sistema nervoso (LCCS1 e LAAHD). Lo studio fornisce nuove importanti informazioni sul quadro molecolare della malattia del motoneurone del feto e dei meccanismi essenziali per lo sviluppo, la maturazione e il funzionamento dei motoneuroni.

La dott.ssa Rolls ha ricevuto il premio per l’articolo “Two Faces of Chondroitin Sulfate Proteoglycan in Spinal Cord Repair: A Role in Microglia/Macrophage Activation’, pubblicato su PLoS (Public Library of Science) nel 2008. Lo studio affronta la questione del perché il corpo investa così tanta energia nella formazione di una cicatrice dopo una lesione midollare traumatica che ha l’effetto di impedire la guarigione del midollo spinale. La dott.ssa Rolls ha scoperto che la proteina CSPG ha un ruolo fondamentale nella guarigione e che questo ruolo potrebbe fornire nuove vie di cura per la lesione midollare traumatica.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) stima che oltre 1 miliardo di persone soffrono di disturbi del sistema nervoso centrale. Con l’aumento dell’aspettativa di vita (grazie in gran parte alla scienza e alla medicina moderne), c’è stato un cosiderevole aumento dell’incidenza di malattie neurodegenerative, come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. Queste malattie condizionano la qualità della vita di coloro che ne soffrono e dei loro amici e familiari ed esercitano una significativa pressione economica sulla società.

Il NEURON ERA-NET è una collaborazione tra programmi nazionali di finanziamento alla ricerca e attività di finanziamento nel campo delle neuroscienze riguardanti le malattie in Europa (Austria, Francia, Germania, Italia, Lussenburgo, Regno Unito, Spagna e Svezia) nonché Canada e Israele. A partire dal 2006, ha fornito una struttura all’interno della quale i membri possono coordinare i loro programmi e sviluppare strategie congiunte per il finanziamento alla ricerca nel campo delle neuroscienze.

Lo schema ERA-NET, introdotto inizialmente come componente altamente innovativa del 6° PQ (2002-2006), continua a fornire il suo sostegno per una strutturazione dello Spazio europeo della ricerca e per un potenziamento della portata delle attività di ricerca europee nell’ambito del 7° PQ (2007-2013).

Per maggiori informazioni, visitare:

Coordinamento 7° PQ:
http://cordis.europa.eu/fp7/coordination/about-era_en.html

Settimo forum delle società europee di neuroscienza:
http://fens2010.neurosciences.asso.fr/

NEURON:
http://www.neuron-eranet.org/it/index.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: