Oncologia Integrata e Nutrizione…

VI Congresso ARTOI 7-8 …

Cancro al rene: tre nuovi biomar…

Tre biomarker per una d…

Dal 30 aprile al 3 maggio Napoli…

Il capoluogo campano ospi…

Matrimoni infelici causano gravi…

Le relazioni di coppia, i…

Un caffè al dì, per allontanare …

Basta una sola tazza di c…

Medicina rigenerativa: primi ris…

[caption id="attachment_6…

Allattamento al seno: sei mesi p…

Le mamme che allattan…

Filmata la reazione chimica che …

[caption id="attachment_9…

La retina potrebbe denunciare di…

[caption id="attachment_1…

Vitamina A per combattere il can…

Le proprietà attive della…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Prossimo arrivo di un test low cost per il tumore al seno

In futuro le donne potranno effettuare un test per il cancro al seno in modo veloce ed efficace nella comodita’ della propria casa grazie a un’incredibile invenzione di un professore della Facolta’ di Ingegneria elettrica ed elettronica dell’Universita’ di Manchester nel Regno Unito. Il professor Zhipeng Wu ha inventato uno scanner portatile basato sulla tecnologia della radio frequenza, che e’ in grado di mostrare in un secondo la presenza di tumori – maligni e benigni – del seno su un computer. A darne notizia Cordis, la rivista R&s dell’Unione Europea. Alcuni ricercatori in Canada, Regno Unito e Stati Uniti avevano gia’ dimostrato che la tecnologia della radio frequenza o delle microonde si puo’ usare per rilevare il cancro al seno. Fino ad ora, pero’, ci volevano diversi minuti perche’ si producesse un immagine e il test doveva essere condotto in ospedale o in un centro medico specializzato. Il professor Wu ha risolto questi problemi, offrendo ai pazienti la possibilita’ di ricevere immagini video di un tumore in tempo reale. Secondo lui questo metodo non e’ solo piu’ veloce e meno invasivo, ma significa anche che le donne possono essere testate per il cancro in ambulatori di medicina generale.
Questo potrebbe contribuire in modo significativo a ridurre i tempi di attesa per un appuntamento con uno specialista e in alcuni casi evitare mammografie inutili. Lo scanner potrebbe essere usato anche a casa per un monitoraggio continuo della salute del seno.

“Il sistema che abbiamo e’ portatile e non appena ci si sdraia fornisce una scannerizzazione, funziona in tempo reale”, spiega il professor Wu, sottolineando che questo “riduce al minimo il rischio di non rilevare un tumore durante la scannerizzazione.” Continua dicendo che la sua invenzione offre anche altri vantaggi rispetto alle tecnologie esistenti.
“Anche gli altri sistemi hanno bisogno di un liquido o di un gel per funzionare, come l’ecografia per esempio, ma il nostro sistema funziona anche con olio, latte, acqua o persino con indosso un reggiseno” spiega. Lo scanner a radio frequenza in tempo reale brevettato usa la tomografia al computer e funziona usando la stessa tecnologia di un telefono cellulare, ma con appena una piccolissima frazione della sua potenza. Questo lo rende sicuro e a basso costo e i dispositivi elettronici possono essere messi in una cassetta compatta e portatile. Gli altri sistemi esistenti sono molto piu’ grandi. Nel 2008 a circa 1,38 milioni di donne in tutto il mondo e’ stato diagnosticato un cancro al seno, il che rappresenta circa un decimo di tutti i nuovi casi di cancro e quasi un quarto di tutti i casi di cancro femminile. I tassi piu’ alti di cancro al seno sono in Europa con una stima di 332.000 nuovi casi di cancro al seno nell’UE nel 2008. Il metodo tradizionale per rilevare il cancro del seno e’ la mammografia, che secondo il team di ricerca funziona bene per le donne al di sopra dei 50 anni di eta’ e puo’ dare risultati sicuri al 95%. Ma fanno notare che e’ molto meno efficace per le donne piu’ giovani, il tasso di accuratezza scende infatti al 60% nelle donne al di sotto dei 50 anni di eta’, che rappresentano il 20 per cento di tutti i casi di cancro al seno. Il team ha sottolineato che la diagnosi e la cura precoci potrebbero salvare migliaia di vite, e da qui l’importanza dell’invenzione del professor Wu. La differenza principale tra i due metodi e’ che la mammografia si basa sulla densita’, mentre la tecnica della radio frequenza si basa sui contrasti dielettrici tra il tessuto del seno normale e quello malato. Secondo le previsioni del professor Wu, non appena il seno entra nella coppa appare un’immagine nello schermo e si vede la presenza di un tumore o di qualsiasi altra anormalita’ evidenziato in rosso man mano che il sensore rileva la differenza dei contrasti del tessuto tramite le radio frequenze. Questa tecnologia e’ stata selezionata come candidata per gli Innovation Awards dell’Institute of Engineering and Technology (IET) che ha sede nel Regno Unito – i risultati saranno annunciati a novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: