Tumori del pancreas: due diverse…

Per distinguere le cisti …

Dal Simposio “sPAIN in Italy”: c…

Oltre 500 esperti italian…

Depressione: il grado di gravità…

I modelli di discorso del…

Patologie umane: 28.000 varianti…

La conoscenza dell'esatta…

Nuovi risultati confermano le ev…

  I dati presentati al C…

Da un fungo la lotta contro zanz…

La lotta contro la malari…

Tumore: intervenire l'ipossia pe…

Un team di ricercatori de…

ICTUS: studi americani rivelano …

[caption id="attachment_7…

BPCO sono in aumento i casi in I…

"Come oramai ampiamente d…

[IIT ]Messa a punto nuova tecnic…

Sviluppata all’Istituto…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Meningite di tipo B: passi avanti grazie ad un vaccino

Pubblicati su Lancet Infectious Diseasesi risultati di uno studio che promette nuovi passi in avanti nella messa a punto di un vaccino contro la meningite sierogruppo B, il sottotipo più diffuso in Europa e Nord America e responsabile di centinaia di decessi all’anno.

La ricerca, guidata dall’University of Western Australia, è stata condotta su un gruppo di teenager australiani, polacchi e spagnoli e ha messo in evidenza che il vaccino è in grado di generare anticorpi attivi contro il 90% delle forme di meningite B, senza sviluppare importanti effetti collaterali. “I nostri dati suggeriscono che questo vaccino promette di essere ampiamente protettivo per il sierogruppo meningococcico B – spiega Peter Richmond, a capo del progetto -.


I risultati mostrano che tre dosi producono una risposta immunitaria fra l’80 e il 100% degli adolescenti”.

Tre sono i tipi di meningite esistenti, noti come sierogruppo A, B e C. Il sottotipo A è la causa primaria della meningite epidemica in Africa, mentre il sierogruppo B è prevalente nei paesi industrializzati. Attualmente esistono vaccini contro i tipi A e C, ma non contro il B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: