"Storificare" il dolore per raff…

Al via il Progetto V.E.D.…

Ictus ischemico a tre anni: inte…

A tre anni e mezzo e' st…

Metodo Stamina bocciato dal Mini…

Il ministro della salute …

Malattie neurodegenerative: trat…

Una speranza per contrast…

Ictus: migliora grado di attenzi…

La maggioranza delle pe…

Tubercolosi: parte il trial per …

[caption id="attachment_9…

Mappa dei batteri intestinali, p…

Ricercatori al lavoro per…

Meccanismi di comunicazione tra …

[caption id="attachme…

Probiotici in soccorso dello sto…

L'assunzione di probiotic…

Allergie: un italiano su 5 non t…

Negli ultimi anni stanno …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sanofi: quinto appuntamento “Leggi in salute”

A lanciare nuove proposte per un approccio più efficace ed efficiente per gli anziani fragili è il volume “Il miglioramento dell’Assistenza nelle Residenze per Anziani – Progetto M.A.R.A.” di Giuseppe Bellelli e Marco Trabucchi, protagonista del quinto appuntamento con l’iniziativa ideata e realizzata da Sanofi

L’appuntamento è per martedì 15 maggio, ore 19.30 presso Palazzo Santa Chiara a Roma

Roma, 14 maggio 2012 – Sanofi rinnova l’appuntamento con “Leggi in Salute”, un ciclo di incontri avviato lo scorso anno, con il quale l’azienda, prendendo spunto da pubblicazioni di carattere socio-sanitario, si fa promotrice del dibattito su tematiche di salute di grande rilievo sociale e inerenti le problematiche del sistema sanitario.

Nel quinto appuntamento, in programma martedì 15 maggio, alle ore 19.30 presso il Palazzo Santa Chiara a Roma, viene presentato il volume “Il Miglioramento dell’Assistenza nelle Residenze per Anziani – Progetto M.A.R.A., scritto da Giuseppe Bellelli, Clinica Geriatrica, Dipartimento di Medicina Clinica e Prevenzione, Università degli Studi di Milano-Bicocca, A.O. San Gerardo di Monza, e Marco Trabucchi, Dipartimento di Medicina, Università di Roma Tor Vergata e Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia.


In questa occasione, si apre la discussione su temi relativi alla presa in carico e all’assistenza all’anziano non più autosufficiente, problematica che già oggi grava di costi elevati il sistema sanitario e le famiglie e che appare destinata ad accrescere il proprio peso nel prossimo futuro, in considerazione dell’aumento dell’età media della popolazione.

 

La presentazione del volume sarà seguita da un dibattito aperto al pubblico condotto dal giornalista Franco di Mare, al quale parteciperanno, insieme agli autori, anche il Senatore Michele Saccomanno, della Commissione d’inchiesta sul SSN, e l’Onorevole Gero Grassi, Vicepresidente della XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati. Saranno presenti, per Sanofi Italia, Arturo Zanni, Amministratore Delegato, e Marco Scatigna, Direttore Medico e Scientifico, che apriranno i lavori della serata.

 

Obiettivo dell’incontro è favorire l’avvio di un “think tank” tra tutti i protagonisti coinvolti in questo delicato ambito, per individuare nuovi modelli in grado di favorire il benessere del singolo non-autosufficiente e garantire, al contempo, condizioni sostenibili per il sistema sanitario. Saranno trattati temi che ruotano attorno al miglioramento dell’assistenza agli anziani, dalla necessità di riqualificare il personale sanitario affinché sia dotato di competenze specifiche per gestire a 360 gradi il paziente over-80, a quella di differenziare l’approccio assistenziale, a seconda che si tratti di persone autosufficienti, che hanno deciso volontariamente di risiedere in strutture per anziani, oppure soggetti non più in grado di condurre una vita autonoma, alle problematiche relative allo “svecchiamento” dell’anziano e a quelle, più generali, della medicina di genere.

 

Particolare attenzione nella discussione verrà riservato al ruolo della terapia farmacologica e dell’appropriatezza dei trattamenti, come strumenti in grado di favorire il benessere dell’anziano e un costante risparmio di risorse per la sanità, grazie alla riduzione dei ricoveri e dei trattamenti ospedalieri correlati alla condizione patologica della persona. Il tutto allo scopo di rendere la vita degli anziani sempre più libera da sofferenze o inutili limitazioni, aumentando al contempo la sostenibilità del sistema sanitario nazionale.

 

“L’invecchiamento della popolazione, l’aumento dell’incidenza di patologie croniche, la progressiva riduzione del caregiving da parte dei nuclei familiari, unitamente alla crisi economica, rendono il miglioramento dell’assistenza agli anziani non autosufficienti in strutture dedicate di importanza fondamentale, sia da un punto di vista sociale, sia da quello sanitario,” spiega Arturo Zanni, Amministratore Delegato di Sanofi Italia. “Quale azienda responsabile, Sanofi è da sempre impegnata non solo nel mettere a disposizione nuove soluzioni terapeutiche, ma anche nel farsi promotrice di iniziative e proposte volte al miglioramento del contesto in cui opera, ponendo sempre il paziente al centro delle proprie attività e della propria attenzione, senza trascurare la sostenibilità del sistema.”

 

Il progetto “Leggi in Salute” di Sanofi, giunto al suo quinto appuntamento, rappresenta una novità nel panorama culturale nazionale perché trae spunto da volumi dedicati a temi di salute per stimolare il dibattito su tematiche di grande interesse sotto l’aspetto scientifico, sanitario e sociale.

 

 

Sanofi

Sanofi, leader diversificato della salute a livello globale, ricerca, sviluppa e distribuisce soluzioni terapeutiche focalizzate sui bisogni dei pazienti. Sanofi ha un nucleo consolidato di competenze nel settore della salute con sette piattaforme di crescita: diabete, vaccini, farmaci innovativi, consumer healthcare, mercati emergenti, salute animale e la nuova Genzyme. Sanofi è quotata alle Borse di Parigi (EURONEXT: SAN) e New York (NYSE: SNY).

 

 

Sanofi in Italia

Sanofi in Italia è la prima realtà industriale farmaceutica a livello nazionale, con oltre 3.000 collaboratori, di cui 1.400 negli stabilimenti con sede ad Origgio (VA), Garessio (CN), Anagni (FR), Scoppito (AQ) e Brindisi, dove vengono confezionati farmaci destinati ai mercati internazionali, nei 5 continenti, cui si aggiunge lo stabilimento produttivo Merial (Divisione Salute Animale del Gruppo Sanofi) situato a Noventa Padovana (PD).

La Ricerca&Sviluppo Sanofi è presente in Italia con un’attività articolata, che va dallo sviluppo clinico della molecola fino alla ricerca biotecnologica svolta nei laboratori diBrindisi.

A Milano ha sede il quartier generale Sanofi Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: