Nelle insuline ‘con il cervello’…

Le ultime ricerche vann…

Epilessia: qual'è nuovo approcci…

Gli scienziati della …

Promette e funziona il vaccino a…

[caption id="attachment_9…

Un congresso mondiale fa il punt…

È una malattia degenerati…

Allergie alimentari: crescono in…

Cresce l'Europa 'allergic…

Alzheimer: farmaco contro l'asma…

Un farmaco normalmente u…

Un nuovo stent a rilascio di far…

Al 7° Summit internaziona…

La Global Partnership nella coo…

Contro i tagli agli aiu…

Cancro dello stomaco: un'aspirin…

Assumere aspirina ogni gi…

Talassemia: il deferiprone si ri…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Acne: da un virus arriva una possibile arma difensiva

Un virus non pericoloso per l’uomo potrebbe aiutare a sconfiggere una delle malattie piu’ fastidiose, l’acne. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Universita’ di Pittsburgh pubblicato dalla rivista mBio, secondo cui il microrganismo agisce sui batteri che causano i brufoli. I ricercatori hanno studiato il “Propionibacterium acnes”, un batterio che puo’ scatenare l’acne, e una famiglia di virus, i “Propionibacterium acnes fagi”, che sono “programmati” per infettare e uccidere il batterio.


I ricercatori hanno analizzato il genoma di entrambi i microrganismi “prelevati” dalla pelle di persone sane e affette dalla malattia, verificando che i virus hanno una scarsa diversita’ genetica, che li rende i candidati ideali per lo sviluppo di un trattamento. Lo studio proseguira’ isolando la proteina attiva del virus, e verificando se e’ sufficiente da sola a produrre l’effetto sul batterio: “Il batterio e’ ormai resistente agli antibiotici usati ora – spiegano gli autori – mentre altri farmaci possono dare effetti collaterali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: