Tumori: in GB, medico di famigli…

Due terzi degli adolescen…

Allarme depressione: riguarda un…

[caption id="attachment_9…

Epilessia - L'allarme del Presid…

la Lega Italiana contro l…

Materiali ottici progettati e ri…

Grazie a questa tecnica, …

Scienziata premiata per la ricer…

Il numero di donne nel …

Conoscere i reni: analisi del sa…

Reni, questi sconosciuti.…

[Cordis] Buone notizie per i gio…

Secondo una nuova ricerca…

Veleno di lumaca: scoperto il me…

Gli scienziati sono riusc…

Malattia autoimmune: equipe di s…

Un importante risultato d…

Ipersonnia: è un sonnifero che '…

Alcune persone soffrono d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Densità ossea: individuato un gene che ne regola anche la resistenza

Un vasto studio internazionale ha identificato un gene che regola la densita’ e la resistenza delle ossa, che potra’ essere usato come marker del rischio di fratture oltre che per una terapia preventiva. A coordinare l’analisi, pubblicata sulla rivista ‘Plos Genetics’, i ricercatori dell’Universita’ di Goteborg. Lo studio, che ha coinvolto 50 ricercatori in diversi Paesi, si e’ basato sul materiale genetico di 10mila pazienti e su indagini su topi, e ha individuato un gene speciale, chiamato “Wnt16”, che ha una forte correlazione con la densita’ ossea e con il cosiddetto ‘spessore osseo corticale’, una misura della forza dell’osso che risulta nelle cavie piu’ bassa del 61 per cento in assenza del gene. Un’analisi dell’attivita’ di questo gene puo’ ad esempio individuare il rischio di frattura in un gruppo di pazienti anziani: “e riusciremo a imparare come stimolare la cascata di eventi prodotta dal gene – affermano gli autori – potremmo rendere lo scheletro piu’ resistente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: