Pancreatite: vicini ad una nuova…

Un farmaco contro la …

Le vie cerebrali del gusto

Anche per questo senso es…

Genetica dell’ovocita umano e im…

Torino, 26 novembre 2010…

Ormone in grado di simulare gli …

Trarre i vantaggi dell'at…

Disfunzione erettile: sei uomini…

Almeno una volta nella vi…

Cosmetici e simili, i biologi ra…

I cosmetici, dagli shampo…

Giornata mondiale del diabete

L'arteriopatia perife…

Tumori: Veronesi lancia il centr…

Una task force di camici …

Identificato il gene della "feli…

Si chiama Maoa ed e' il g…

A Capri una due giorni di confro…

In Italia allo stato at…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al seno: un terzo dei casi non richiede cure

Circa un terzo di tutti i cancri alla mammella individuati mediante screening di routine in donne americane in salute non necessitano di essere trattati. A dirlo,uno studio del Regional Cancer Center in Bend, Oregon pubblicato sul ‘New England Journal of Medicine’. Lo studio ha esaminato gli effetti della mammografia sull’incidenza del cancro fra il 1976 e il 2008 nelle donne americane con piu’ di quarant’anni. Gli autori hanno concluso che piu’ di un milione di donne a cui e’ stata diagnosticata la malattia potrebbero non sviluppare mai i sintomi.

Nel solo 2008, stimano i ricercatori, piu’ di 70mila donne avevano diagnosi di tumori di questo tipo, costituendo il 31 per cento di tutti i casi di cancro al seno diagnosticati in donne ultraquarantenni. “I nostri studi sollevano seri interrogativi circa il valore dello screening mammografico. Il danno delle ‘overdiagnosi’ e’ probabilmente piu’ grandi di quanto previsto: le donne si sottopongono a trattamenti che includono chirurgia, radiazioni, ormoni, chemioterapia per anomalie che avrebbero potuto non causargli nessuna malattia”, scrivono gli scienziati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: