Tumori: parte la ricerca italian…

L'Universita' degli studi…

Offuscamento cornea: rigenerato …

[caption id="attachment…

Dieta a basso contenuto di sodio…

Nonostante alcuni studi a…

Cancro ai testicoli: scoperto in…

Scoperto un interrut…

Contro il linfoma, e senza chemi…

Le nanoparticelle d’oro p…

Trapianto staminali guarisce da …

Il trapianto simultaneo d…

Alzheimer: per ritardare la ridu…

Mantenere stabile il volu…

Nuovo metodo per comunicare con …

'Parlare' con chi e' in u…

Cheratocono, la malattia dell'oc…

Colpisce ogni anno circa …

Oppio altera centri cerebrali di…

L'uso dell'oppio altera l…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Carcinoma sieroso dell’utero: individuati nuovi geni implicati

Identificati nuovi geni mutati frequentemente rilevati in presenza del carcinoma sieroso dell’utero, una forma di tumore dell’endometrio particolarmente aggressiva e resistente alla chemioterapia.carcinoma_sieroso_utero La scoperta e’ di un team di ricercatori dell’Univerista’ di Yale ed e’ stata descritta in un articolo pubblicato sulla rivista Pnas. Il carcinoma endometriale e’ il tumore ginecologico prevalente nelle donne: le pazienti ammalate del carcinoma di tipo I hanno maggiori possibilita’ di sopravvivenza delle donne aggredite dal carcinoma di tipo II.


“Abbiamo chiaramente identificato le mutazioni responsabili del carcinoma sieroso dell’utero” ha spiegato Alessandro Santin, docente di Scienze delle Riproduzione e autore principale della ricerca. “In aggiunta ad un numero di geni cancerogeni ben noti, abbiamo trovato tre geni che non erano stati precedentemente associati al cancro in questa tipologia di tumore. Si tratta di una scoperta importante per riuscire ad elaborare in futuro nuove strategie terapeutiche per le forme piu’ aggressive di questo cancro”. I geni coinvolti sono il CHD4, l’MBD3 e il TAF1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: