Alzheimer: studio scagiona cause…

Uno studio UE ha scoperto…

Diabete: scoperte differenze raz…

Gli operatori sanitari de…

Test diagnostici radioattivi: in…

[caption id="attachment_8…

Endometriosi: studio rivela coll…

[caption id="attachment_1…

La pillola magnetica 'comandata'

Guidare una pillola là do…

Epatite C: ecatombe per le sanit…

Diverse ONG hanno chi…

Una molecola robot programmabile…

[caption id="attachment_7…

5-13 ottobre: campagna AFADOC su…

IV GIORNATA NAZIONALE AFA…

Emofilia: FedEmo chiede la corre…

Proposta di correzione al…

Nuovo sensore per il monitoraggi…

Roma, 17 maggio 2011 – Di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Basse dosi di aspirina potrebbero ostacolare il progresso del cancro alla mammella


L’uso regolare di una bassa dose di aspirina potrebbe ostacolare il progresso del cancro alla mammella. Lo studio del Veterans Affairs Medical Center di Kansas City, Usa, e’ stato presentato durate la Conferenza Experimental Biology 2013, meeting della American Society for Biochemistry and Molecular Biology.cancer-cell La ricerca ha scoperto che l’aspirina rallenta la crescita delle linee cellulari del tumore alla mammella in laboratorio e riduce la crescita del tumore in alcuni modelli murini. Inoltre, mostra anche la capacita’ di prevenire le metastasi. L’aspirina interferisce con la capacita’ elle cellule cancerose di diventare aggressive: nei topi, le cellule non riuscivano quasi a formare cellule staminali, che si pensa siano quelle che alimentano la crescita e la diffusione del tumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: