Oncologia: la preoccupazione dei…

Aumentano gli oncologi it…

Vedere o sentire: per i neuroni …

Gli schemi di attivaz…

All’Istituto San Carlo il nuovo …

Al via da gennaio il cors…

B.E.M.S.®, il paziente al centro…

Si apre a Roma l’11 april…

Correlati neurali e empatia: sof…

[caption id="attachm…

Cefalee a grappolo: una sostanza…

Una sostanza analoga all'…

Carcinoma: descritti nuovi geni …

Un gruppo di scienziati d…

In uno studio su pazienti, idaru…

• I primi risultati di un…

Scoperta nuova molecola che bloc…

Il gruppo di Oncogenomica…

Il modello del reticolo endoplas…

Le membrane che costitu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ai polmoni: scoperto un punto debole “genetico”


Alcuni tumori al polmone hanno un ‘punto debole’ genetico che puo’ essere sfruttato per le terapie. Lo afferma uno studio coordinato dall’italiano Pier Paolo Scaglioni dell’universita’ del Texas pubblicato dalla rivista Cancer Dscovery. cancro_polmoniI ricercatori hanno studiato alcuni topi in cui erano stati indotti tumori ai polmoni umani in cui il gene Kras, fondamentale per la crescita tumorale, era mutato, cosa che succede nel 50% dei casi nell’uomo. In questo caso, hanno scoperto i ricercatori, il tumore ha una proteina chiamata Fak che e’ fondamentale per la sopravvivenza. I test in laboratorio hanno mostrato che i tumori con Kras mutato sono molto sensibili a questa proteina, tanto che stanno per iniziare i test sull’uomo. “Questa scoperta – spiegano gli autori – puo’ dar vita a terapie specifiche mirate sulla genetica del tumore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: