Dolore ortopedico, necessaria un…

Roma, 8 Giugno – Il dolor…

'Ricambio' di neuroni - nuove sc…

Cellule neuronali Una…

Sindrome di Beckwith-Wiedemann: …

Luce sui meccanismi alla …

Metodo piu' preciso per diagnost…

[caption id="attachment_8…

Perdita dell'udito e sensibilità…

Un team di ricercatori eu…

[Fond. Veronesi] Campi elettrici…

[caption id="attachme…

Lo spermatozoo che incontra l'ov…

Scienziati Usa fotografan…

Il gene che aiuta il metabolismo…

Comunicato stampa - Dalla…

Caffè: OK dell'EFSA fino a tre e…

L'ok dell'Efsa, l'Autorit…

Torna la bandiera verde dei pedi…

Acqua pulita e bassa vici…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

“Scaccomatto al Dolore”, Formazione e informazione in 33 tappe in tutta Italia

grunenParte da Bologna il tour rivolto a medici e terapisti, sostenuto da Grünenthal Italia

Bologna, 19 aprile 2013 – È una contesa insidiosa quella contro il dolore, un avversario che deve essere inquadrato nelle sue multiformi manifestazioni, deve essere studiato, e contro il quale occorre elaborare una precisa strategia e poi muoversi con tattica adeguata, fino alla vittoria. Una partita a scacchi difficile – perché diversa a seconda della tipologia di sofferenza e del paziente da trattare – nella quale il farmaco giusto, quello capace di aggredire il dolore e rispettare la persona, è la sola arma che garantisce la mossa vincente.

Non è un caso se Grünenthal Italia ha chiamato “Scaccomatto al Dolore” il tour che prende il via oggi da Bologna e toccherà praticamente ogni parte d’Italia, formando e informando medici di base e specialisti. Un parterre di esperti di primo piano, clinici e farmacologi, spiegheranno come individuare il dolore, come distinguere i casi nei quali, da sintomo, evolve in vera e propria malattia; come affrontarlo nella maniera più appropriata, quali soluzioni farmacologiche sono oggi a disposizione dei medici per restituire a chi soffre una vita senza dolore, in attuazione delle disposizioni della legge – la 38 del 2010 – che da tre anni disciplina terapia del dolore e cure palliative in Italia: una normativa unanimemente riconosciuta fra le più avanzate al mondo.

Trentatré eventi e un unico format, con tre clinici e un farmacologo in ogni appuntamento, davanti a una platea di 40 medici per ogni tappa. “Scaccomatto al Dolore” illustra e documenta, attraverso la discussione interattiva di casi clinici, le situazioni di dolore più frequenti e le più insidiose, quelle connesse a una malattia oncologica – fra le quali spicca il temibile BTcP, Break through cancer pain, dolore episodico intenso da cancro – e quelle non oncologiche, con grandissima incidenza (stimata in Italia nel 26% della popolazione, circa 15,6 milioni di persone).

Per tutte le tipologie di dolore, ciascun evento rappresenterà una fonte di conoscenza preziosa, associando alle indicazioni scientifico-cliniche un quadro esaustivo delle terapie farmacologiche correlate. “Scaccomatto al Dolore” sarà l’occasione per spiegare e puntualizzare, direttamente a coloro che quotidianamente sono chiamati a combattere il dolore nei loro pazienti, il ruolo della terapia con oppiacei, strategia di cui è ormai acquisito il ruolo fondamentale nel controllo del dolore cronico, oncologico e non oncologico, moderato-grave.

Il Progetto ‘Scaccomatto al Dolore’ – chiarisce la professoressa Patrizia Romualdi, Associato di Farmacologia presso l’Università di Bologna – propone un approccio organico al grande tema del dolore cronico, sia oncologico sia non oncologico. A partire dall’assunto che il cosiddetto ‘dolore inutile’ è una vera e propria malattia, esploreremo, nelle diverse tappe, le ultimissime innovazioni per la gestione di questa patologia. La scienza farmacologica ha conosciuto un’evoluzione notevole nel campo delle cure antalgiche, ma i benefici dei farmaci oppiacei, in termini di efficacia, maneggevolezza e tollerabilità, non sono ancora del tutto noti ai medici e agli specialisti”.

Il dolore cronico non è soltanto un sintomo – spiega la professoressa Flaminia Coluzzi, Anestesia e Rianimazione presso l’Università La Sapienza di Roma, Consulente scientifico del Progetto “Scaccomatto al Dolore” –: è una malattia in sé, del tutto distinta dal dolore acuto. E come ogni patologia, deve essere trattata con una terapia farmacologica ben definita dallo specialista, e non al bisogno, come purtroppo capita ancora molto spesso. Il ‘Progetto Scaccomatto’ illustrerà ai colleghi di diverse aree specialistiche i vantaggi degli ultimi ritrovati in campo farmacologico, tra i quali il tapentadolo, prima molecola, dopo tanti anni, caratterizzata da un meccanismo d’azione veramente innovativo. Una innovatività riscontrata anche dalle autorità regolatorie, che hanno riconosciuto questa molecola come capostipite di una nuova classe farmacologica”.

Il tour, che ha il sostegno incondizionato di Grünenthal Italia, casa farmaceutica specializzata nella lotta al dolore attraverso una gamma particolarmente completa di farmaci oppiacei, parte da Bologna oggi, 19 aprile, e in questa stessa città avrà la sua tappa conclusiva, dopo lo svolgimento di 31 appuntamenti territoriali nell’arco di circa sei mesi.

1 comment

  1. Pingback: “Scaccomatto al Dolore”, Formazione e informazione in 33 tappe in tutta Italia | Solo Sogni Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: