Dieta mediterranea: più di ogni …

Olio d'oliva e noci sono …

Asma al femminile: si predice co…

Bassi livelli di siero di…

Tumori alla prostata: rivisti pa…

La velocita' con cui il P…

L'impulso della vista nell'Idra,…

[caption id="attachment_6…

Influenza: quando batteri e viru…

[caption id="attachment_5…

Apnea ostruttiva notturna: più f…

Un nuovo studio statunite…

Leucemia Linfoblastica Infantile…

Individuato per la p…

Fantabiologia: virus "programmat…

Fantabiologia, ma non tro…

Endometriosi: in Italia la nuova…

La Fondazione di Ricerca …

Lipo chimica: ultimo ritocco pri…

Via la cellulite con…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Smog: provato che ‘accorcia’ la memoria

Oltre agli effetti conosciuti sul sistema cardiocircolatorio e su quello respiratorio lo smog potrebbe avere anche un ruolo nella perdita di memoria e facolta’ cognitive associata all’eta’.


Lo afferma uno studio della University of Southern California pubblicata dal ‘Journal of Gerontology’. I ricercatori hanno tratto le informazioni da una ricerca iniziata nel 1986, da cui hanno selezionato 780 partecipanti sopra i 55 anni di eta’.       Le funzioni cognitive sono state misurate con test matematici e di memoria, e i partecipanti catalogati in base agli errori commessi. I risultati sono stati confrontati con l’esposizione agli inquinanti, soprattutto alle polveri ultrasottili, le cosiddette pm2,5, ed e’ emerso che chi vive in aree fortemente inquinate ha un numero di errori 1,5 volte maggiore rispetto a chi vive in aree senza smog. “Questi risultati – scrivono gli autori – sottolineano la necessita’ di politiche contro l’inquinamento atmosferico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: