Alzheimer: nuovo farmaco per ric…

Un farmaco contro l'A…

Sonno e il legame con consolidam…

Uno studio italiano, cond…

Vasculite: lo stress tende a ria…

Chi soffre di vasculite, …

Sclerosi Multipla: studiata fin'…

Un nuovo studio afferma c…

Malattie genetiche mitocondriali…

È nel DNA mitocondriale c…

Cibi acidi fanno invecchiare pri…

"I cibi consumati dalla m…

Scoperto il fattore chiave della…

[caption id="attachment_6…

Da Palermo la proposta di ‘Anemi…

Professori, medici spec…

Dai biosimilari un’occasione uni…

Le alternative ai farmaci…

Spiegata correlazione tra emicra…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ebola: le mutazioni di un virus, meno pericoloso ma più contagioso

Il virus dell’Ebola potrebbe essere mutato diventando meno pericoloso ma forse piu’ contagioso di prima.


Lo affermato alcuni scienziati francesi dell’Istituto Pasteur sentiti dalla Bbc che hanno iniziato ad analizzare campioni di sangue da pazienti della Guinea. “Sappiamo che il virus e’ mutato parecchio” ha detto il dottor Anavaj Sakuntabhai. “Studiarlo ora ci aiuta a far fronte al nemico”.   L’Ebola e’ un virus Rna, come l’Aids e l’influenza, che hanno un alto grado di mutabilita’. Quest pero’ potrebbe renderlo ora piu’ contagioso, con passaggi piu’ immediati da persona a persona, anche se in realta’ meno pericoloso. “Abbiamo anche registrato alcuni casi asintomatici” ha detto Sakuntabhai. “Al momento il modo di trasmissione del virus – ha detto lo scienziato Noel Tordo – e’ sempre lo stesso.

Bisogna evitare contatti con le persone malate. Ma non possiamo escludere che cambi”. I medici dell’Istituto Pasteur stanno sviluppando due differenti vaccini contro l’Ebola che sperano vengano divulgati entrola fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: