Wise acquisisce la società farma…

Milano, 19 gennaio 2015 -…

Dipendenze e droghe: quando il c…

Secondo lo studio, i comp…

Sequenziamento del DNA: tecnica …

PASSI avanti nella mappat…

Virus Hendra, raro e letale, tro…

Un nuovo farmaco si e' di…

Caffè in gravidanza: rischi di l…

Le donne incinte che bevo…

I risultati di Fase III, pubblic…

·         I risultati d…

Sindrome di Lowe: chiarito il me…

Chiarito uno dei meccanis…

Sclerosi Multipla: gli ecceziona…

Roma, 28 gennaio 2009 – L…

L’AIUTO DELL’OMEOPATIA SE L’INVE…

Testo a cura della dottor…

[F.O.F.I.]La contraffazione si f…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Retinite Pigmentosa: nuove possibilità terapeutiche per la cecità da eredo-distrofie retiniche. Serata informativa a Bologna, martedì 10 febbraio.

second_sightLosanna, Svizzera – 30 gennaio 2015 – Circa 15.000 persone in Italia¹ soffrono di Retinite Pigmentosa, una malattia rara, ereditaria e degenerativa che porta alla cecità.

La malattia ha un decorso diverso a secondo dei casi, manifestandosi ad età diverse ma comportando effetti sempre più invalidanti sulla vita quotidiana del paziente. Ma quanto realmente si sa di questa malattia? E quali sono attualmente le cure possibili?

A questo è dedicata una serie di incontri, gratuiti, sponsorizzati da Second Sight Medical Products ed in collaborazione con l’Associazione Retina Italia Onlus, riservati particolarmente ai pazienti e ai loro famigliari, nonché ad oculisti ed altri interessati.

La prossima serata informativa si tiene martedì 10 febbraio a Bologna alle ore 17.00 presso il Royal Hotel Carlton, via Montebello 8.

La Dott. Ing. Maura Arsiero, di Second Sight Medical Products fornirà informazioni sulla malattia, sulle ricerche in corso e illustrerà il sistema di protesi retinica Argus® II, la prima terapia indicata per pazienti affetti da retinite pigmentosa in stadio avanzato ad aver ottenuto approvazione CE e FDA.

Per avere informazioni e confermare la propria partecipazione, chiamare il numero verde 800 87 96 97

 

Bologna è la prima serata informativa del 2015. Le nuove date saranno rese note attraverso il numero verde e il sito web.

 

 

 

———————-

¹ l’incidenza della RP è normalmente indicata come 1 su 4.000

http://www.rpfightingblindness.org.uk/index.php?tln=aboutrphttp://www.biomedcentral.com/1471-2415/14/49 e corrisponde perciò a 14.958 persone, sulla base della popolazione italiana http://data.worldbank.org/indicator/SP.POP.TOTL

 

———————-

 

 

La degenerazione retinica esterna
La degenerazione retinica esterna è il deterioramento dello strato esterno della retina (es. fotorecettori), causata dalla progressiva morte delle cellule in questa regione della retina. Un tipo importante di degenerazione retinica esterna è la Retinite Pigmentosa (RP). RP è una malattia rara ed ereditaria che causa una progressiva degenerazione delle cellule foto sensibili della retina, portando ad un significativo impoverimento visivo fino alla cecità. Si stima vi siano 1.2 milioni di persone nel mondo che soffrono di RP.
Il Sistema di Protesi Retinica Argus® II
Il Sistema Argus II di Second Sight impiega la stimolazione elettrica per bypassare le cellule morte e stimolare le rimanenti cellule retiniche vitali inducendo una percezione visiva in persone con grave o profonda degenerazione retinica esterna. L’Argus II funziona convertendo le immagini catturate da una videocamera in miniatura montata sugli occhiali del paziente in una serie di piccoli impulsi elettrici, che vengono trasmessi in modalità wireless ad una matrice di elettrodi impiantati sulla superficie della retina. Tali impulsi hanno lo scopo di stimolare le cellule rimanenti della retina, con conseguente percezione di modelli di luce nel cervello. Il paziente poi impara a interpretare questi modelli visivi, riguadagnando così qualche funzione visiva. Argus II è la prima retina artificiale ad aver ottenuto l’approvazione in Europa (marchio CE), e la prima e unica protesi retinica approvata negli Stati Uniti e in Canada. È stata impiantata in più di 100 pazienti nel mondo. Il trattamento è attualmente disponibile in centri autorizzati in Germania, Francia, Italia, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Paesi Bassi, Arabia Saudita, Turchia, Stati Uniti e Canada.

Second Sight
Second Sight Medical Products, Inc. (Nasdaq: EYES) è stata fondata nel 1998 per la creazione di una protesi retinica in grado di dare la vista ai pazienti resi ciechi dalle degenerazioni retiniche esterne come la RP. La missione di Second Sight è quella di sviluppare, produrre e commercializzare innovative protesi visive impiantabili per consentire alle persone non vedenti di raggiungere una maggiore indipendenza. Second Sight sta sviluppando anche la protesi corticale Orion™ per ripristinare la visione nei soggetti non vedenti per cause diverse dalle condizioni prevenibili o trattabili. La sede è a Sylmar, CA, e gli uffici europei si trovano a Losanna, in Svizzera. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.secondsight.com.

 

 

Safe Harbor

Questo comunicato contiene dichiarazioni previsionali ai sensi della Sezione 27A del Securities Act del 1933 e modifiche e della Sezione 21E del Securities Echange e Exchange Act del 1934 e modifiche e si intende che le dichiarazioni siano coperte dal “porto sicuro” creato da queste sezioni. Tutte le dichiarazioni contenute in questo comunicato stampa che non sono basate su un fatto storico sono “dichiarazioni previsionali”. Anche se il management ha basato ogni dichiarazione previsionale inclusa in questo comunicato stampa sulle attuali aspettative, le informazioni sulle quali si basano queste aspettative possono cambiare. Le dichiarazioni previsionali implicano rischi e incertezze che potrebbero causare risultati effettivi diversi da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali , come conseguenza di vari fattori inclusi quei rischi e quelle incertezze descritte nei Fattori di Rischio e nelle sezioni Management’s Discussion and Analysis of Financial Condition e Results of Operations della nostra dichiarazione di registrazione depositata recentemente sul Form S-1. Raccomandiamo di tenere in considerazione quei rischi e quelle incertezze nella valutazione delle nostre dichiarazioni previsionali. Avvertiamo i lettori di non porre eccessivo affidamento su alcuna dichiarazione previsionale, che parla solo a partire dalla data di fatto. Salvo quanto altrove richiesto dalle leggi di sicurezza federale, decliniamo ogni obbligo o impegno a pubblicare qualsiasi aggiornamento o revisione su qualunque dichiarazione previsionale contenuta in questo testo (o altrove) per riflettere qualsiasi cambiamento nelle nostre previsioni riguardo a ogni modifica negli eventi, condizioni o circostanze su cui tale dichiarazione si basa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: