Sigarette elettroniche: l'ISS le…

La relazione dell'Istitut…

Sclerosi Multipla: tra i fattori…

Due studi mostrano che ch…

Il regno animale accomunato dal …

[caption id="attachment_6…

I dati AIFA sulla spesa conferma…

Roma, 14 luglio 2014 - “L…

Il sonno blinda le emozioni fort…

Dormire dopo aver osserva…

Alzheimer: prevenirlo allenando …

Le persone che 'sfidano' …

Quando la cellula abbandona i mi…

[caption id="attachment_9…

E se fossimo tutti provenienti d…

Secondo nuove prove eme…

Cibo-spazzatura, o junk food, mo…

Lo scontro politico, e id…

Sindrome da deficit di attenzion…

La sindrome da deficit di…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

10 aprile 2015: PRIMA GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE OTORINOLARINGOIATRICA

min_salutemin_saluteIn Italia 12 nuovi casi di tumore del cavo orale all’anno ogni 100 mila abitanti. Sotto accusa fumo, alcol e la cattiva igiene orale. La prevenzione e la diagnosi precoce ottime alleate contro l’emergenza dei tumori della bocca che colpisce maggiormente gli over 50.

 

Marzo 2015 – Scegli la salute: prevenire è più facile che dire “otorinolaringoiatria”! Lo sanno bene gli specialisti AOOI – Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani che per il prossimo 10 aprile hanno organizzato, con il patrocinio del Ministero della Salute, la 1° Giornata della prevenzione AOOI dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale.

 

Si tratta di patologie molto diffuse, con 12 nuovi casi all’anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Fumo, alcol, cattiva igiene orale, protesi dentarie traumatizzanti e virus del papilloma ma anche una dieta povera di frutta e verdura: sono tante le cause che possono provocare l’insorgenza
di questo genere di tumori, ma la prevenzione può essere un’ottima alleata. Una diagnosi precoce, attraverso metodiche semplici e non invasive, migliora la qualità della vita, consente interventi conservativi e meno invalidanti per tutto l’organismo e riduce i costi di terapia e riabilitazione.

Per questo gli specialisti AOOI hanno deciso di mettere a disposizione la propria competenza per offrire un’intera mattinata di screening gratuito ad accesso libero presso gli ambulatori dei reparti di Otorinolaringoiatria degli ospedali delle principali città italiane. Il paziente, potrà rivolgere domande e chiedere informazioni (e curiosità) ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso a una visita di approfondimento.

Ma non finisce qui: nel pomeriggio, sarà possibile assistere a conferenze, incontri informativi e momenti didattici dedicati al benessere del cavo orale e ad ogni paziente sarà consegnato un vademecum  con le  indicazioni più importanti per prendersi cura del proprio sorriso, mettendo da parte le cattive abitudini (come il bere e il fumare) e trovando tutte le informazioni utili per prenotare le visite specialistiche e fare il test HPV orale.

 

«È importante diffondere consapevolezza su temi così importanti. La prevenzione, soprattutto in una società come la nostra, sempre più esposta a stress e a cattive abitudini di vita, può essere davvero fondamentale. Mi auguro che in tanti aderiscano a questa iniziativa che coltiva anche l’obiettivo di far conoscere all’opinione pubblica il volto di un’otorinolaringoiatria ‘diversa’ rispetto al comune immaginario. Siamo specialisti sensibili e attenti, da sempre vicini ai cittadini, impegnati in prima linea per difendere la loro salute e siamo certi che questa 1° Giornata Nazionale di prevenzione ne sarà ulteriore dimostrazione» – ha commentato Domenico Cuda,
Presidente AOOI.

Tutte le informazioni sulla 1° Giornata della prevenzione otorinolaringoiatrica sono disponibili al sito: http://www.giornataprevenzioneaooi.it.

 

Fondata nel 1947, l’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI), conta 1300 iscritti. AOOI ha un proprio rappresentante in seno al Collegio Italiano dei Chirurghi (CIC) e alla Federazione Italiana Società Mediche 8 (FISM). Inoltre, con l’Associazione universitaria di otorinolaringologi (AUORL), costituisce la Società Italiana di Otorinolaringoiatria (SIO) e Chirurgia Cervicofacciale, fondata nel 1891 ed è membro dell’Unione delle società medico scientifiche europee (UEMS) e della Federazione delle Società Europee di Otorinolaringoiatria (EUFOS) e della Federazione Internazionale delle Società Otorinolaringoiatriche (IFOS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: