Staminali: ossa ottenute partend…

Cresciute ossa da cellule…

Sinapsi: individuata una protein…

[caption id="attachment_5…

Test universitario USA migliora …

Una ricerca americana ha …

Neurofibromatosi: passi avanti n…

Un team di ricercatori pr…

Alzheimer: farmaco contro iperte…

Un farmaco usato comuneme…

DNA frammentato che ci ha resi u…

La parziale disattivazion…

Quali sono i geni coinvolti nell…

Un team internazionale di…

Cocaina: la dipendenza contrasta…

E’ una droga in grado di …

Come il cervello regola la densi…

[caption id="attachme…

Moduli a DNA per lo storage dei …

Nuovi progressi nello sfr…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Chemio verde, estratta dai broccoli contro cancro testa-collo

L’estratto di germogli di broccolo potrebbe offrire protezione contro il cancro della testa e del collo.


Almeno questo quanto emerso da uno studio condotto sui topi da un gruppo di ricercatori dell’University of Pittsburgh Cancer Institute, presentato in occasione del meeting annuale dell’American Association for Cancer Research a Philadelphia.   “Le persone guarite dal cancro della testa e del collo hanno ancora un rischio molto elevato di sviluppare un secondo tumore nella bocca o nella gola, e, purtroppo, questi secondi tumori sono generalmente fatali”, ha detto Julie Bauman, che ha coordinato lo studio.

“Quindi stiamo sviluppando – ha continuato – una molecola naturale che si trova nelle verdure crocifere per proteggere il rivestimento orale in cui si formano questi tumori. Studi precedenti, molti dei quali condotti su larga scala in Cina, hanno dimostrato che le verdure crocifere (broccoli, cavolo e crescione) hanno un’alta concentrazione di sulforafano, una molecola naturale che contribuisce a ridurre gli effetti dei cancerogeni ambientali.
I ricercatori hanno cosi’ testato il sulforafano in laboratorio. Per diversi mesi, gli studiosi hanno somministrato la sostanza a topi predisposti al cancro orale e hanno scoperto che ha ridotto significativamente l’incidenza e il numero di tumori. Successivamente gli scienziati hanno trattato 10 volontari sani con un succo di frutta miscelato con estratto di germogli di broccolo, ricco di sulforafano.

I volontari non hanno riportato effetti negativi e sono state rilevate modifiche benefiche nel rivestimento della bocca, il che significa che la sostanza e’ stata assorbita direttamente dal tessuto a rischio. “Noi la chiamiamo ‘chemioprevenzione verde’, in cui vengono preparati semplici semi o estratti di piante per prevenire la malattia”, ha detto Bauman. Secondo i ricercatori, questi risultati sono abbastanza convincenti da richiedere una sperimentazione clinica in cui verranno reclutati 40 volontari curati dal cancro della testa e del collo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: