Secukinumab primo farmaco biolog…

Secukinumab di Novartis è…

IV Giornata Mondiale per la puli…

La Società Italiana di …

L'impegno del cervello per senti…

Sono stati identificati i…

Nuova opportunità terapeutica pe…

PROGRESSI DELLA TERAPIA…

Vasi sanguigni stampati in 3D, p…

I primi prototipi sono gi…

Cervarix contro le forme piu' ag…

[caption id="attachme…

Mucca pazza e sospetti ad Avelli…

I controlli garantisc…

Cancro: identificata molecola ch…

Identificata una molecola…

Il costo energetico del sistema …

[caption id="attachment_8…

Quale influenza hanno avuto le i…

Centomila anni fa la popo…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HIV: potenziale ‘falla’ nella struttura del virus, bersaglio per potenziale vaccino

Lo scudo di zuccheri che protegge il virus dell’Hiv potrebbe avere un punto debole, una vera e propria falla, che i ricercatori potrebbero utilizzare per mettere a punto nuovi vaccini in grado di arrestare l’infezione del virus.

E’ quanto emerge da uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori dello Scripps Research Institute i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cell Reports. Le falle sono costituite da piccolissimi buchi presenti sulla superficie del virus che sono gia’ note.    Gli scienziati guidati da Dennis R. Burton, che e’ anche direttore scientifico della International AIDS Vaccine Initiative (IAVI) che questi buchi possono diventare dei bersagli utili che possono essere colpiti dagli anticorpi.


In particolare, i ricercatori hanno osservato che gli anticorpi sembravano colpire un particolare buco dello scudo protettivo del virus. “Questo – hanno spiegato i ricercatori – ci fa pensare che sia possibile ipotizzare un nuovo approccio per la messa a punto di nuovi vaccini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: