I risultati di un’analisi combin…

Presentati al 49° Congres…

Sindrome da fatica cronica: non …

Prendere la vita con più …

Studi sul gene del linguaggio sv…

Una nuova ricerca mostra …

Sclerosi Laterale Amiotrofica: s…

La capacita' di una prote…

Dopo l'infarto: la mancata riabi…

[caption id="attachment_1…

MEDICINE TRADIZIONALI, COMPLEMEN…

Sen. Romani, VicePresiden…

Tumore alla prostata: a Saviglia…

[caption id="attachment_6…

Integratori di Selenio: non abus…

Anche se l'aggiunta di se…

LA COMMISSIONE EUROPEA CONCEDE L…

– Vemlidy® è il primo nuo…

Tumore al seno: un test genomico…

La diagnosi, già in uso i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Merck lancia SPOT My TRIAL, progetto digitale sugli studi clinici attivi in Italia pensato per i pazienti

  • L’iniziativa prevede un sito web e un’App gratuita per smartphone e tablet
  • SPOT My TRIAL – Studi clinici. Possibili Opportunità Terapeutiche offre gli strumenti per individuare, tra gli studi clinici attivi in Italia, quelli potenzialmente utili per la propria condizione 

Roma, 4 ottobre 2016 – Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, lancia SPOT My TRIAL”, l’innovativo progetto digitale nato con l’obiettivo di aiutare quanti sono affetti da una determinata patologia a individuare le sperimentazioni cliniche in corso in quella condizione.

merckDisponibile gratuitamente su www.spotmytrial.it e su APP mobile, SPOT My TRIAL rappresenta di fatto il primomotore di ricerca associato a un tutorial pubblico, in lingua italiana, per gli studi clinici, espressamente pensato per i pazienti.

Alla base di SPOT My TRIALStudi clinici. Possibili Opportunità Terapeutiche un duplice obiettivo: aiutare il paziente, che deve valutare l’opportunità della propria partecipazione a una sperimentazione clinica, a orientarsi in una situazione complessa e delicata, dove spesso si devono affrontare informazioni e termini di difficile comprensione; favorire, grazie a un motore di ricerca specifico, l’individuazione dello studio clinico che potrebbe essere utile alle necessità di un paziente con una particolare condizione.

Oltre ad offrire gli strumenti per individuare gli studi clinici attivi in Italia, SPOT My TRIAL propone quattro percorsi di orientamento, dei veri e propri tutorial volti a conoscere meglio il mondo delle sperimentazioni cliniche e le loro caratteristiche, affrontando non solo gli aspetti scientifico-procedurali, ma anche quelli direttamente legati alla tutela della persona, al diritto di essere informato e alla privacy.

 

Ad arricchire ulteriormente la piattaforma digitale, sono resi disponibili contenuti multimediali di approfondimento sulle principali tematiche che ruotano attorno alla sperimentazione clinica e un glossario che spiega, in maniera semplice e intuitiva, le espressioni o i termini tecnici più utilizzati in materia.

“SPOT My TRIAL – ha dichiarato Antonio Messina, Presidente e Amministratore Delegato di Merck Serono S.p.A. – può aiutare i pazienti a identificare quelle sperimentazioni cliniche che possono rappresentare per loro possibili opportunità terapeutiche. Con questa nuova iniziativa digitale, Merck dimostra ancora una volta il suo impegno nell’offrire ai pazienti non solo soluzioni terapeutiche, ma anche strumenti volti ad aumentare la propria consapevolezza e partecipazione al percorso terapeutico, supportando e migliorando così le loro condizioni e la loro qualità di vita”.

I pazienti che partecipano alle sperimentazioni cliniche sono seguiti in modo molto attento con elevati standard di qualità, in modo che ricevano cure ottimali per il loro caso: questo si riflette in esiti terapeutici migliori. Centri altamente qualificati, alti standard di assistenza, continui controlli sui pazienti e possibilità di accedere a nuove terapie promettenti sono tutti elementi che evidenziano come la partecipazione a uno studio clinico possa rappresentare un’eccellente opzione terapeutica per il paziente.

 

“SPOT My Trial – ha concluso il Dottor Messina – conferma sempre più la nostra volontà di essere un Healthcare provider a 360° capace di sviluppare, in partnership con i professionisti della salute, soluzioni uniche in grado di fare una concreta differenza nella vita delle persone”.

 

Hanno partecipato allo sviluppo del progetto:Prof. Paolo BruzziSC Epidemiologia Clinica Dipartimento di Epidemiologia, Prevenzione e Diagnostica IRCCS A.O.U. San Martino-IST, Genova, Dott.ssa Licia CapperucciSC Epidemiologia Clinica, Dipartimento di Epidemiologia, Prevenzione e Diagnostica IRCCS A.O.U. San Martino-IST, Genova; Prof. Paolo PronzatoUO Oncologia Medica 2, IRCCS A.O.U. San Martino-IST, Genova, Prof. Antonio UccelliDipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-infantili (DINOGMI) – Università di Genova, IRCCS A.O.U. San Martino-IST, Genova.

 

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Circa 50.000 dipendenti operano per sviluppare tecnologie in grado di migliorare la vita – dalle terapie biofarmaceutiche per il trattamento del cancro e della sclerosi multipla a sistemi all’avanguardia per la ricerca scientifica e la produzione, ai cristalli liquidi per gli smartphone e i televisori LCD. Nel 2015 Merck ha generato vendite per 12,85 miliardi di Euro in 66 Paesi.

Fondata nel 1668, Merck è la società farmaceutica e chimica più antica al mondo. Ancora oggi, la famiglia fondatrice detiene la quota di maggioranza della Società. Merck (Darmstadt, Germania), detiene i diritti globali sul nome e marchio Merck. Le sole eccezioni sono costituite da Stati Uniti e Canada, dove la Società opera con le denominazioni EMD Serono, EMD Millipore e EMD Performance Materials.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: