Microalbuminuria e rischi cardio…

[caption id="attachme…

HIV, sono oltre tre milioni i ba…

L'infezione da HIV nel mo…

Rilpivirina è stata approvata in…

Beerse, Belgio, 28 No…

Dipendenze e alcolismo: un gene …

E' un gene ad impedire il…

Aneurisma aorta addominale causa…

Un team internazionale gu…

Epilessia: pubblicato il libro '…

XIII GIORNATA NAZIONALE P…

Uno scheletro di due milioni di …

[caption id="attachment_6…

Speciali miscele lipidiche contr…

La lotta ai batteri multi…

Radioterapia: piccole dosi in gr…

Grazie a una sperimentazi…

Dall'USA il primo vaccino contro…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Prorogata la scadenza della terza edizione del Fertility 2.0 Award, il premio Merck per promuovere una maggiore diffusione online delle conoscenze sui temi della fertilità

30 novembre il nuovo termine del Fertility 2.0 Award, l’iniziativa che si rivolge ai professionisti dell’informazione online e a tutti gli utenti del web

·         Con questa iniziativa, giunta alla sua terza edizione, Merck conferma il suo impegno a favore della fertilità

·         “La condivisione a sostegno della fertilità” al centro dell’edizione 2016

·         Tra le novità, uno dei tre premi della categoria “Informazione giornalistica online” sarà riservato a un giornalista under 35

·         Il regolamento per partecipare su www.fertility20award.it

newlogofertility20awardRoma, 17 ottobre 2016. Prorogato al 30 novembre il termine dell’edizione 2016 del Fertility 2.0 Award (www.fertility20award.it), l’iniziativa che Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, dedica ai giornalisti di testate online e a tutti gli utenti di Internet, con l’intento di premiare coloro che, proprio attraverso il web, danno un contributo importante alla divulgazione nel nostro Paese dei temi della fertilità e della prevenzione dell’infertilità.

Il tema dell’edizione 2016 del Fertility 2.0 Award è “La condivisione a sostegno della fertilità: confronto, relazione, informazione”.

Il web, infatti, offre importanti opportunità sia per la condivisione di informazioni attraverso i contenuti giornalistici, sia per la condivisione delleesperienze ed emozioni di chi racconta in rete il proprio percorso di ricerca della genitorialità; sono proprio le testimonianze che, spesso, rappresentano la chiave di volta per trovare il coraggio di affrontare il problema dell’infertilità.

Condividere, inoltre, racchiude in sé i valori fondamentali per la coppia che decide di intraprendere la ricerca di un figlio che non arriva: è dal confronto, infatti, che la coppia può trovare la forza di cercare una soluzione.

La novità di questa edizione riguarda la categoria “Informazione giornalistica online”:uno dei tre premi previsti per questa categoria sarà riservato al miglior contributo di un giornalista under 35. In questo modo Merck ha voluto sottolineare l’importanza della sensibilizzazione dei più giovani sui temi della fertilità. Spesso, infatti, sono proprio i giovani ad essere meno consapevoli del ruolo fondamentale che il fattore tempo esercita sul progetto di genitorialità.

“La scelta di coinvolgere nel Fertility 2.0 Award non solo i giornalisti ma anche gli utenti del web – ha sottolineato Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia – nasce proprio dalla consapevolezza di quanto sia importante la condivisione per le coppie che non riescono a concepire un figlio; la Rete in questo caso rappresenta un luogo dove poter raccontare senza filtri le proprie paure, confrontarsi con qualcuno che ha già vissuto la stessa esperienza e trovare un vero e proprio aiuto per orientarsi nella ricerca di una soluzione.”

Il Fertility 2.0 Award si rivolge a due categorie: “Informazione giornalistica online”, diretta ai giornalisti, professionisti o pubblicisti che abbiano scritto di fertilità su una testata online registrata, e “Testimonianze e condivisione”, che si rivolge a tutti gli utenti del web che abbiano condiviso online la propria esperienza sui temi della fertilità, attraverso social network, blog, forum e siti Internet[1] .

Per entrambe le categorie la Giuria del Fertility 2.0 Award assegnerà tre premi del valore di 2.000 Euro ciascuno.

Fra i giornalisti verranno premiati gli autori degli elaborati ritenuti più meritevoli che avranno affrontato il tema della fertilità e, in particolare, i seguenti argomenti:

  • Il fattore “età della donna”: la probabilità di avere un bambino diminuisce con l’avanzare dell’età, dunque il successo di una gravidanza è strettamente legato alla variabile tempo.
  • L’importanza di una diagnosi tempestiva e di una corretta informazione
  • Cause note e meno note dell’infertilità
  • Infertilità femminile e maschile
  • I corretti stili di vita per la fertilità
  • La Procreazione Medicalmente Assistita
  • La preservazione della fertilità in presenza di patologie che possono compromettere la capacità riproduttiva

Per la categoria “Testimonianze e condivisione” saranno invece premiati: il miglior contributo pubblicato su un sito web o blog; il miglior post su un forum o sul social networkFacebook; il miglior contenuto visual (Instagram, Pinterest, Youtube e Vimeo). Sempre in quest’ultima categoria sarà, inoltre, assegnato il premio speciale del valore di 1.000 europer la “menzione del pubblico”, per l’opera più votata dagli utenti del web tra le dieci selezionate dalla Giuria tecnica.

Il Fertility 2.0 Award rientra nelle iniziative del Manifesto per la Fertilità Merck, presentato dall’Azienda lo scorso novembre. Si tratta di un documentoprogrammatico di iniziative ideate in armonia con gli scopi del Piano Nazionale del Ministero della Salute, per diffondere una nuova e più consapevole cultura della fertilità nel nostro Paese e per sostenere il progresso scientifico e la formazione professionale degli specialisti

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione al Fertility 2.0 Award è possibile visitare il sito www.fertility20award.it.

[1] Le categorie alle quali si può iscriversi e le specifiche esclusioni sono riportate in dettaglio nel bando scaricabile dal sitowww.fertility20award.it.

Merck e il trattamento dell’infertilità

Merck è il leader mondiale nei trattamenti per l’infertilità, e l’unica azienda che offre una completa gamma di trattamenti per l’infertilità per ogni fase del ciclo riproduttivo e i tre ormoni necessari per il trattamento dell’infertilità prodotti con tecniche da DNA ricombinante: follitropina alfa (FSH ricombinante), per la stimolazione  ovarica nelle donne e per indurre la spermatogenesi negli uomini; coriogonadotropina alfa (hCG ricombinante), per favorire la maturazione finale dei follicoli e il rilascio degli ovociti; lutropina alfa (LH ricombinante) e l’associazione follitropina alfa/lutropina alfa, per la stimolazione follicolare in donne con grave carenza di LH e FSH; cetrorelix acetato per prevenire l’ovulazione prematura; progesterone gel vaginale, per aiutare le fasi iniziali ed il mantenimento della gravidanza

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Circa 50.000 dipendenti operano per sviluppare tecnologie in grado di migliorare la vita – dalle terapie biofarmaceutiche per il trattamento del cancro e della sclerosi multipla a sistemi all’avanguardia per la ricerca scientifica e la produzione, ai cristalli liquidi per gli smartphone e i televisori LCD. Nel 2015 Merck ha generato vendite per 12,85 miliardi di Euro in 66 Paesi.

Fondata nel 1668, Merck è la società farmaceutica e chimica più antica al mondo. Ancora oggi, la famiglia fondatrice detiene la quota di maggioranza della Società. Merck (Darmstadt, Germania), detiene i diritti globali sul nome e marchio Merck. Le sole eccezioni sono costituite da Stati Uniti e Canada, dove la Società opera con le denominazioni EMD Serono, EMD Millipore e EMD Performance Materials.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: