L'E-Health è la svolta del siste…

L'e-Health è un'aggiunta …

Alzheimer e sindrome di Down: pr…

[caption id="attachment_7…

Proterozoico "ossigenato" da un …

[caption id="attachment_7…

Insonnia: programma basato su le…

Un programma contro l'ins…

Artropatia psoriasica: Celgene, …

Celgene International Sàr…

Terapia steroidea in artrite reu…

Il nuovo sistema a rilasc…

Inversione dei ruoli sessuali ne…

Scoperto il primo esempla…

Cellule staminali: correre ne st…

Che l'esercizio fisico gi…

CNR: Alzheimer, un vaccino per n…

Si chiama (1-11)E2 ed è u…

Glioblastoma : importante nuova …

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Boehringer Ingelheim Animal Health: European PRRS Research Award 2015, aperte le iscrizioni fino al 31 Luglio

    • Boehringer Ingelheim Animal Health finanzierà tre progetti di ricerca contro la patologia suina PRRS con una somma di 75.000 euro

• Le candidature dei progetti di ricerca possono essere effettuate sul sito  www.prrs.com

Ingelheim, Germania, 1 luglio 2015 – Per la seconda volta, Boehringer Ingelheim Animal Health sponsorizza lo European PRRS Research Award per supportare progetti a sostegno della ricerca applicata per un miglior controllo della patologia suina PRRS (Porcine Reproductive and Respiratory Syndrome). Come già annunciato dall’azienda in marzo, il termine ultimo per la presentazione delle domande per la European PRRS Research Award 2015 è fissato al 31 luglio. Per continuare a lavorare su approcci pratici nella gestione della patologia,  Boehringer Ingelheim Animal Health metterà in palio tre premi da 25.000 euro ciascuno per finanziare progetti di ricerca in grado di generare informazioni nuove e pratiche per comprendere al meglio questa malattia devastante e costosa.

Gli obiettivi di questa iniziativa sono incoraggiare la ricerca in modo che si traduca in strategie applicabili al controllo della PRRS e migliorare l’interazione tra ricercatori e veterinari. Inoltre, lo scopo di Boehringer Ingelheim Animal Health è quello di focalizzare la comunicazione nel settore su strategie concrete per il controllo della PRRS e premiare l’eccellenza della ricerca in questo campo. Il virus della PRRS infetta suini in tutto il mondo, causando nei maiali d’allevamento, patologie dell’apparato respiratorio e problematiche riproduttive.

Boehringer Ingelheim Animal Health è impegnata nel trovare soluzioni per migliorare il controllo della PRRS.

Per presentare la propria candidatura visitare il sito www.prrs.com.

Ogni proposta verrà visionata da una commissione indipendente di professionisti del settore altamente competenti, inclusi ricercatori e tecnici. La commissione selezionerà le proposte sulla base di diversi fattori, tra cui il significato (della ricerca), il potenziale impatto sul settore suino, l’originalità e l’innovazione.

I vincitori dell’edizione di quest’anno dello European PRRS Research Award verranno annunciati nel mese di ottobre 2015.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.prrs.com

Boehringer Ingelheim

Il Gruppo Boehringer Ingelheim è una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo. Il Gruppo ha sede a Ingelheim, Germania, e opera a livello globale con 146 affiliate e più di 47.700 collaboratori. Sin dalla sua fondazione nel 1885, l’azienda a proprietà familiare, si dedica a ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti innovativi dall’elevato valore terapeutico nel campo della medicina umana e veterinaria.

Operare in maniera socialmente responsabile è un punto centrale della cultura e dell’impegno di Boehringer Ingelheim che include l’impegno a livello mondiale in progetti sociali, come l’iniziativa “Making More Health” e l’attenzione ai propri collaboratori. Rispetto, pari opportunità ed equilibrio lavoro/vita privata costituiscono le fondamenta della reciproca collaborazione. Tutela e sostenibilità ambientale sono parte integrante di ogni iniziativa che Boehringer Ingelheim intraprende.

Nel 2014, Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di circa 13,3 miliardi di euro. Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo corrispondono a circa il 19,9% del fatturato netto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: