Diabete di tipo 2: gli asparagi …

Nella frittata, nel risot…

Tumore alla prostata: recidiva c…

La valutazione dettagliat…

Testosterone sarà la contraccezi…

[caption id="attachment_5…

Vaccino: tutto quello che bisogn…

Un esperto parla del vacc…

La "sesta base" del DNA e le spe…

Quella che è stata battez…

Scoperto il segreto della 'droga…

[ANSA]Comune a molte form…

Frutti rossi: due o tre porzioni…

Due o tre porzioni di fr…

Malaria: alcuni batteri presenti…

Le persone con limitata v…

Pediatria: no ai mucolitici sott…

La Societa' Italiana di P…

Gravi disturbi del sonno e la re…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mappando i batteri ‘buoni’ si possono predire malattie

Un gruppo di scienziati americani e’ riuscito a tracciare l’intera mappa dei batteri che vivono su diverse aree del corpo umano, dalla testa alla pianta del piede, passando per la bocca, l’ascella, l’intestino e altre zone ancora.

I batteri che convivono con l’uomo sono fondamentali per mantenere il nostro buono stato di salute. L’equipe della University of Colorado at Boulder ha scoperto, inaspettatamente, che le comunita’ di batteri che vivono su un individuo sono molto diverse, non solo da persona a persona, ma anche sulla stessa persona. Gli scienziati sperano che il loro lavoro, pubblicato da Science Express, potra’ essere utile alla ricerca clinica. Un giorno, per esempio, potrebbe essere possibile individuare zone del corpo umano dove effettuare trapianti di specifici batteri per curare alcune patologie.
Lo studio dell’universita’ del Colorado e’ stato condotto su nove volontari sani a cui sono stati analizzati 27 siti diversi del corpo. E’ cosi’ emerso che le comunita’ di batteri variano da persona a persona, ma anche da un sito all’altro sulla stessa persona, e anche sullo stesso sito e sulla stessa persona i risultati dei test possono essere diversi da un giorno all’altro. “Abbiamo tracciato la mappa piu’ completa delle popolazioni di batteri che convivono con l’uomo”, afferma il coordinatore della ricerca, dottor Rob Knight. “L’obiettivo e’ capire qual e’ il livello normale di batteri per un soggetto sano e che cosa accade quando sopravvengono invece delle malattie”. Si stima che siano 100.000 miliardi i batteri che vivono sul corpo umano, o dentro. Svolgono in molti casi funzioni fondamentali per la nostra salute, per esempio partecipano allo sviluppo del sistema immunitario e alla digestione di alcuni cibi.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!