Tumori: una proteina in grado di…

Il corpo possiede una sor…

Tumore al seno: una donna su cin…

Forse è la paura inco…

AIFA istituisce gruppo di lavoro…

Il direttore generale del…

Nuovi dati su nintedanib ne dimo…

• Risultati ad int…

NASCE LA COMMUNITY DEGLI #HYPOHE…

Milano, 14 novembre 2016 …

Neuromodulazione, trattamento ch…

36° CONGRESSO NAZIONALE L…

Fecondazione assistita: sdraiate…

Dopo un'inseminazione art…

Il costo energetico del sistema …

[caption id="attachment_8…

Una lipoproteina, 'grassa' nemic…

[caption id="attachment_5…

Vitamina C: si dimostra in grado…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Due geni responsabili di un’allergia alimentare: l’esofagite eosinofila

Visione endoscopica esofagite eosinofila

Londra, 8 mar. – Sono due i geni responsabili di un’allergia alimentare molto grave, l’esofagite eosinofila. Li ha individuati uno studio, condotto dagli ospedali pediatrici di Philadelphia e Cincinnati, che e’ stato pubblicato da Nature Genetics. Secondo i ricercatori, che hanno fatto un largo screening del genoma di diversi pazienti affetti da questa patologia, l’esofagite e’ legata a una regione del cromosoma 5 che include due geni. Il principale ‘candidato’ dei due, chiamato Tslp, ha un’attivita’ molto piu’ alta nei bambini malati che in quelli sani. “Potrebbe essere questo il piu’ plausibile colpevole – spiega Hakon Hakonarson, direttore del centor di Philadelphia – perche’ e’ noto per il suo ruolo biologico nell’infiammazione allergica”.

I ricercatori hanno analizzato 181 campioni da pazienti malati, confrontandoli con 2 mila soggetti sani, puntando l’attenzione sul cromosoma 5 q22.1m che contiene il gene Tslp. “Con questo studio abbiamo identificato come agisce la malattia – continua l’esperto – ora possiamo concentrarci sui nuovi trattamenti”.
AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi