Al via il 6° Congresso Nazionale…

Sarà Napoli (Hotel Royal …

Dipendenza da eroina: il segreto…

Un team di scienziati del…

Cancro al pancreas: un nuovo met…

Un nuovo test diagnos…

New not-so-sweet potato resists …

Researchers from Clem…

Chirurgia tiroidea: a rischio se…

I pazienti sottoposto a t…

[Cordis] Discriminazioni di eta'…

[caption id="attachment_6…

Un nuovo ruolo dei neutrofili ne…

La presenza nella milza d…

Tumori allo stomaco: l'incidenza…

A dimostrarlo sono divers…

Impensabili altri tagli alla San…

Roma 12 dicembre 2014 - A…

Tumore del polmone: pillola evit…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

[ADUC] Staminali e midollo spinale, esperto: attenzione alle illusioni

“Contro le lesioni del midollo spinale oggi non c’e’ nulla da fare: non credete agli speculatori che millantano miracoli sull’utilizzo delle cellule staminali e chiedono, come base, 50 mila euro per queste cure”. E’ l’appello di Claudio Pilati, direttore dell’Unita’ spinale unipolare dell’ospedale Cto di Roma, diffuso oggi nella Capitale in occasione della conferenza stampa di presentazione della Giornata nazionale della persona con lesione del midollo spinale, in programma il 4 aprile. “Nel mondo sono in corso alcuni studi – ha proseguito l’esperto – che pero’ non sono ancora giunti alla fase di sperimentazione sull’uomo, ma sono promettenti. La ricerca di base sta dando qualche risultato e si intravedono possibilita’ di passaggio alla ricerca clinica. Il resto e’ pura speculazione”.

Pilati ha poi ricordato “la situazione desolante e pericolosa che vige al Sud Italia, dove i pazienti con lesioni al midollo spinale non hanno strutture specializzate a disposizione e spesso arrivano in quelle del centro-Nord in condizioni che si sono aggravate e che devono essere recuperate”. Anche la Federazione associazioni italiane paratetraplegici (Faip) lancia un appello, questa volta alle istituzioni: dare impulso alla ricerca di base sulle cellule staminali seria, rigorosa, libera e indipendente, collocandola all’interno di protocolli definiti che garantiscano i diritti delle persone che vi si rivolgono. La Faip sostiene dunque la ricerca che, sulla base di evidenze scientifiche certe, punti al miglioramento concreto della qualita’ della vita dei pazienti.
Aduc - Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi