Dolore cronico: a Siviglia, clin…

Al 2° simposio Italia-Spa…

Arto rotto: il cervello inizia s…

Braccio destro ingessato …

Diabete di tipo 1: dal vaccino a…

Una nuova arma per la cur…

Linfomi non-Hodgkin: AIFA accogl…

L'’Agenzia Italiana del F…

Tumore ovarico: un farmaco contr…

Un farmaco comunemente ut…

Cancro della vescica: nelle urin…

[caption id="attachment_8…

[2.SIN] Malattia di Alzheimer

Prof. Carlo Ferrarese, Di…

Il bacillo della lebbra potrebbe…

Il meccanismo biologico e…

Fumo: più a rischio tumori se si…

Fumare immediatamente…

Scoperta la proteina che oppone …

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: descritto legame con ormone testosterone

Un basso livello di testosterone e’ legato all’insorgenza dell’Alzheimer. Lo ha dimostrato uno studio condotto dall’universita’ di Hong Kong, che suggerisce che questo ormone potrebbe un giorno essere usato per combattere la malattia. I ricercatori hanno studiato 153 cinesi di almeno 55 anni non affetti dalla patologia, di cui 47 avevano leggeri problemi cognitivi e piccole perdite di memoria.


Dopo un anno, 10 di questi hanno sviluppato l’Alzheimer, e dalle analisi del sangue e’ risultato un basso livello di testosterone, un elevato livello della proteina ‘ApoE 4′, legata alla malattia, e un’alta pressione. “E’ un risultato importante, perche’ mostra che il livello di testosterone e’ uno dei fattori di rischio – ha commentato John Morley dell’Universita’ di Saint Louis, che ha partecipato allo studio pubblicato dal Journal of Alzheimer’s Disease – il prossimo passo sara’ studiare su larga scala l’uso del testosterone per prevenire l’insorgenza della malattia”.

AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi