Amaurosi congenita di Leber: pro…

Un innovativo trattamento…

Medtronic lancia il primo defibr…

CARDIOLOGIA - Per i pazie…

Alternativa alla sperimentazione…

La legislazione europea l…

L'analisi della qualita' del DNA…

Per anni, i parametri sem…

Tumore ovarico: meno decessi con…

Lo svela uno studio itali…

Fumo passivo più pericoloso dell…

L’inquinamento da fumo di…

Il vaccino Rotarix risulta effic…

[caption id="attachme…

Le trasformazioni dei batteri in…

Le colonie di batteri ben…

Cellule staminali su fratture sp…

Sono positivi i risultati…

Linfoma a basso grado di maligni…

"Nuovi farmaci nel tratta…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Lesione al midollo: riparata su un primate con cellule staminali, ripresa la parziale mobilita’

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha annunciato di aver utilizzato cellule staminali su una piccola scimmia, rimasta paralizzata per una lesione al midollo spinale: il primate ha parzialmente recuperato la mobilita’.
“E’ il primo caso al mondo di un primate di piccole dimensioni che si e’ ripreso da una lesione al midollo con le cellule staminali”, ha spiegato il professore Hdeyuki Okano, della Keio University di Tokyo.

Il team di ricercatori guidati da Okano, che ha gia’ aiutato un topolino a recuperare la mobilita con una cura analoga, ha iniettato le cosiddette cellule staminali pluripotenti indotte (iPS), in una bertuccia paralizzata. Il team ha inserito quattro tipi di gene all’intero di cellule di pelle umana per creare le Ips utilizzate; l’iniezione e’ stata fatta al nono giorno dopo l’infortunio, il momento considerato piu’ efficace, e la scimmietta a ricominciato a muovere gli arti nel giro di due-tre settimane. “Dopo sei settimane, l’animale aveva recuperato un livello di mobilita’ tal per cui poteva saltare”, ha spiegato Okada. “Anche la forza prensile dei suoi arti inferiori era recuperata a circa l’80 per cento”.
Secondo Okada, la ricerca spiana la strada verso la tecnica da utilizzare per gli esseri umani. (AGI)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi