Linagliptin riduce in modo signi…

I risultati degli studi…

Mele: i pediatri vigilano sull'a…

A Roma il 16 Febbraio 201…

Frammenti del virus HPV contenut…

[caption id="attachment_6…

Oncofertilità nei centri pubblic…

Nella capitale l’avvi…

"Adulti e vaccinati" - Gli espe…

Censis: la polmonite an…

Il gene Notch: un terzo dei tumo…

MILANO - Si chiama Notch …

Test AIDS: scienziati del CER ne…

Due ricercatori finanziat…

Malattie Sessualmente Trasmissib…

Secondo una recente indag…

Il circuito cerebrale che ti def…

L'apprendimento e il rico…

I macachi, che solidarizzano nel…

La consolazione spontane…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Melanoma: un microscopio dalla Germania ad altissima precisione aiuterà nella diagnosi

Un team di ricercatori tedeschi ha sviluppato un nuovo tipo di microscopio che potrebbe aiutare a comprendere meglio le malattie della pelle come il melanoma.

Il team, proveniente dall’Istituto Fraunhofer di ottica applicata e meccanica di precisione (IOF) di Jena, in Germania, ha assicurato che il dispositivo puo’ produrre immagini ad alta risoluzione di aree della pelle di qualsiasi dimensione, a differenza dei microscopi convenzionali che si limitano a produrre immagini di piccole aree. Secondo i ricercatori, il nuovo strumento e’ anche un ‘lavoratore’ veloce, poiche’ fornisce i risultati in poche frazioni di secondo. E malgrado questi tempi di reazione, la qualita’ non viene sacrificata per la velocita’; persino quando il medico tiene il microscopio in mano, le fotografie non sono sfocate.

Il microscopio permette di fare esami con una risoluzione massima di cinque micrometri; grazie a una lunghezza focale di appena 5,3 millimetri, e’ anche estremamente piatto e leggero: “Ora possiamo esaminare un’area grande quanto vogliamo”, ha commentato Frank Wippermann dello IOF, “il nostro microscopio ultra-sottile e’ formato non da uno, ma da una moltitudine di piccoli canali di imaging, con moltissime lenti minuscole schierate le une accanto alle altre.
Ogni canale registra un piccolo segmento dell’oggetto con le stesse dimensioni per un’immagine in scala 1:1”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi