Fibre: trovato l'ingrediente che…

Un nuovo studio ha testat…

Nuovo studio pubblicato su The L…

Nel trial della durata di…

Salute, 17 milioni di italiani s…

In Italia cresce il numer…

Superfarmaco antivirale - farma…

Un farmaco 'jolly' in gra…

Incontro Balduzzi-Mele: i pediat…

Il Ministro conferma: non…

Lo zenzero, antinfiammatorio, ri…

Lo zenzero, antinfiammato…

Un gruppo italiano a capo di una…

[caption id="attachment_1…

Un terzo delle donne con vescica…

[caption id="attachment_9…

Lo zigote sceglie i geni che, im…

Una ricerca chiarisce i m…

A Bolzano nasce hearLIFE Clinic,…

Inaugurata il 29 settembr…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

USA: trattamento a base di staminali contro fratture ossee

Cellule staminali ‘addizionate’ con il fattore di crescita insuline-like growth factor (IGF-I) per il trattamento delle fratture ossee difficili da ricomporre: a proporre questa nuova soluzione contro le fratture gravi sono i ricercatori dell’Universita’ del North Carolina di Chapel Hill (Stati Uniti) guidati da Anna Spagnoli, ingegnere biomedico.


I risultati del loro studio – il primo a proporre una terapia a base di staminali per risolvere una carenza nella riparazione delle fratture ossee – sono stati illustrati a Boston durante il meeting annuale della Endocrine Society: secondo Spagnoli il trapianto di queste cellule staminali ‘arricchite’ sara’ utile soprattutto per ‘bambini che soffrono di osteogenesi imperfetta o di malattia delle ossa fragili e per gli adulti con osteoporosi, perche’ le loro ossa fragili si possono rompere facilmente e ripetutamente e il trattamento chirurgico, spesso, non e’ efficace o non e’ consigliabile’.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x