Contro il diabete di tipo 1, ins…

[caption id="attachment_7…

Leucemia linfoblastica acuta phi…

[caption id="attachment_7…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Sinusite: predisposizione bassa …

Chi e' piu' sensibile ai …

[SIN] Eccessiva sonnolenza (ESD)…

NE SOFFRE OLTRE IL 15% …

Epilessia: individuato un marcat…

Un marcatore utile per sv…

Una proteina nel latte materno s…

L’attività di una protein…

Infiammazioni: il grande interru…

Il risultato è ritenuto i…

Mini-ictus riducono le aspettati…

Un 'mini-ictus', un attac…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Gonorrea: scoperto nuovo ceppo batterico resistente agli antibiotici

Scoperto un nuovo ceppo di gonorrea resistente agli antibiotici. L’analisi del batterio che causa questa forma della malattia sessualmente trasmessa ha messo in luce una nuova variante che, secondo i ricercatori svedesi autori dello studio, potrebbe costituire un pericolo per la salute pubblica.

La ricerca, che verrà presentata al meeting dell’International Society for Sexually Transmitted Disease Research in Canada, è firmata dal team di Magnus Unemo dello Swedish Research Laboratory for Pathogenic Neisseria.
Il primo caso di gonorrea resistente agli antibiotici è stato scoperto in Giappone. Analizzando questo nuovo ceppo, chiamato H041, i ricercatori hanno scoperto le mutazioni genetiche responsabili dell’estrema resistenza a tutte le cefalosporine, la classe di antibiotici usata per trattare queste infezioni.

“Fin dagli anni ’40 gli antibiotici sono stati il trattamento standard per questa malattia – ricorda Unemo alla Bbc online – e hanno sempre mostrato una grande capacita’ di sviluppare meccanismi di resistenza ai farmaci. Se è ancora troppo presto per dire se il nuovo ceppo si diffonderà, la storia della resistenza batterica suggerisce che potrebbe farlo rapidamente senza nuovi farmaci ad hoc e programmi efficaci di trattamento”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi