Epatite C: prossima definitiva c…

''Nei prossimi anni conti…

Neuroni: la loro memoria 'comand…

E' l'attivazione dei dend…

Le statine, e l'azione inibente …

Le statine ipocolesterole…

Eiaculazione precoce: a Salerno …

In occasione del 13° Cong…

Alcol: scoperto interruttore mol…

Individuata una mole…

Tumore al pancreas: intervento e…

[caption id="attachment_1…

Prima giornata nazionale di sens…

PRIMA GIORNATA NAZIONALE …

La doppia ..personalita' del DNA

La doppia elica del DNA p…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: Trovato metodo per impedire al virus di danneggiare il sistema immunitario

Nuovo traguardo raggiunto nella lotta contro il virus dell’immunodeficienza umana (HIV). Un team internazionale di ricercatori guidati da Adriano Boasso dell’Imperial College di Londra ha trovato il modo di impedire al virus di danneggiare il sistema immunitario.

Secondo quanto riportato nello studio pubblicato sulla rivista Blood, la chiave di volta consisterebbe nel rimuovere il colesterolo dalla membrana del virus. Di solito, quando una persona si infetta con l’HIV si attiva immediatamente la risposta immunitaria innata. Ma alcuni ricercatori ritengono che l’HIV provoca il sistema immunitario innato a reagire in modo eccessivo, implicando cosi’ l’indebolimento della successiva linea di difesa del sistema, conosciuta come risposta immunitaria adattativa. Boasso e i suoi colleghi hanno rimosso il colesterolo dalla membrana intorno al virus, scoprendo che in questo modo essa smette di innescare la risposta immunitaria innata. Questo a sua volta ha portato a una forte risposta adattativa, orchestrata da un tipo di cellule immunitarie chiamate cellule T. Il team ha ora intenzione di studiare come utilizzare questo modo di inattivare il virus per sviluppare a breve un vaccino anti-Aids.

“E’ come un esercito che ha perso le sue armi – ha spiegato Boasso – ma che ha ancora le bandiere, in modo che un altro esercito possa riconoscerlo e attaccarlo”. L’Aids uccide circa 1,8 milioni di persone all’anno in tutto il mondo. Si stima che sono circa 2,6 milioni di persone affette da HIV, mentre sono 33,3 milioni le persone che convivono con il virus. I maggiori produttori di farmaci per l’HIV sono Gilead Bristol Myers Squibb, Merck, Pfizer e GlaxoSmithKline.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!