Stenosi dell'aorta: un tipo inus…

- Scoperto un gene associ…

Sclerosi Multipla e donne

Milano, 5 aprile 2012 - S…

Melanoma: test del vaccino da "p…

Il tumore della pelle…

Vespe, moscerini, sviluppo del c…

Per difendersi dalle uova…

Retinite Pigmentosa: nuove possi…

Losanna, Svizzera – 30 ge…

Parkinson: Ibuprofene allontaner…

L'ibuprofene, uno dei piu…

All'ESHRE 2011 Merck Serono prem…

· Un premio destinato …

L'UE si prepara ad un progetto d…

È stato lanciato di recen…

Alzheimer: istruzione salva non …

[caption id="attachment_8…

Ebola: la migliore risposta attu…

Sono diverse le soluzioni…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

In memoria di Pino Cucci (1966 – 2011)

Ciao, Pino.
Ricordi le nostre prime email? La mia grande diffidenza e la tua immensa carica di ottimismo? Io si. Ricordo pure come dalla diffidenza passavo ai brividi ogni volta che leggevo con quanto ottimismo hai caricato sulle tue spalle il peso dello scetticismo di chi non voleva credere a quello che oggi, grazie a te, è non solo uno studio ma una grande speranza di migliorare la propria qualità della vita. Adesso apprendo che sei tra gli angeli, e che è già un mese che i “paladini instancabili” sostenitori della CCSVI nella SM hanno un fratello che non fatica più a camminare perché vola.

Tu che adesso vedi tutti, tu che adesso puoi volare…non dimenticare di mettere una buona parola per chi ti ha amato e ti ama sempre di più. Il distacco è uno stato mentale. Quello che hai fatto e costruito rimarrà per sempre.

Grazie per tutta l’amicizia che mi hai dato, per la fiducia, gli appunti, le perplessità che insieme abbiamo condiviso. Grazie da una persona che di te  ha l’immagine più bella che si possa avere. Resta tra noi, non importa se non potrai più scrivere, perché potremo sempre leggerti.

Addio, ma solo da questa terra.

Un tuo amico

 

Salvo Franchina

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x