Trovato gene che difende la tras…

Trovato gene che negli es…

Una semplice equazione per valut…

Una semplice equazione po…

IKKe è il nome del gene dell'obe…

[caption id="attachme…

Tricologi lanciano allarme perdi…

I film ci propongono sem…

Ultima gravidanza in tarda età a…

Avere figli piu' tardi ne…

Malattia di Huntington: nuovo tr…

L’Agenzia Europea di Valu…

Tumori Testa – Collo: Inaspettat…

Se ne discute a Genova ne…

BPCO: Boehringer Ingelheim ha in…

·         La domanda di…

Infertilita' maschile: simposio …

IX CONGRESSO DELLA SOCIET…

Cure Palliative In Neurologia: N…

Il monito della Società I…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro della prostata: promettente farmaco agisce tagliando nutrimento alle metastasi

I ricercatori del Centenary Institute di Sidney, Australia, hanno scoperto un potenziale futuro trattamento per il cancro alla prostata che si basa sul taglio dei nutrimenti alle cellule cancerose.

Gli scienziati hanno scoperto che le cellule del cancro alla prostata riescono ad attirare piu’ leucina, un aminoacido essenziale, delle cellule normali e quindi crescono oltre la norma. I ricercatori, come si legge su Cancer Research, hanno allora tentato due approcci: introducendo un farmaco che ‘competesse’ con la leucina e disturbando il meccanismo molecolare di assunzione di questa sostanza da parte delle cellule. Entrambe le strade hanno avuto successo e hanno rallentato la crescita del cancro facendo letteralmente ‘morire di fame’ le cellule cancerose.

“In alcuni casi siamo stati capaci di rallentare del 50 per cento la velocita’ di crescita del cancro”, ha spiegato Jeff Holst, autore della ricerca. Secondo gli scienziati la scoperta portera’ a una migliore comprensione del legame fra il cancro alla prostata e l’assunzione di alcuni cibi contenenti molta leucina, come la carne rossa, i semi di soia e le arachidi. (AGI)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi