I Costi Dell’inquinamento Atmosf…

QUANTO PESA LO SMOG SULLA…

Prostata: sarà un test delle uri…

Un semplice test delle ur…

Cellule staminali per riparare d…

[caption id="attachment_1…

Cellule staminali per la ricostr…

Per ora e' un sogno: cost…

La quinta bambina al mondo nata …

Roma, 30 ottobre 2009 - F…

Perché l'anemia falciforme prote…

Risolto un mistero che du…

Anziani con disturbi respiratori…

I disturbi respiratori n…

Tumore alla vescica: un nuovo te…

Si potra' diagnosticare i…

FEDEMO CELEBRA OGGI PRESSO IL CO…

Roma, 13 aprile 2015. Rip…

Pancreas artificiale: contro il …

Medicina 'rigenerativa' n…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fibre: ottime per ridurre i rischi di cancro al colon

Buone notizie per gli appassionati di cereali e farina integrale. Aumentare il consumo di queste fibre, infatti, sembra ridurre il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto.

Lo rivela uno studio sul ‘BMJ’, firmato dai ricercatori dell’Imperial College di Londra (Gb). Gli scienziati hanno scoperto che per ogni 10 grammi al giorno in più di fibre, si registra un calo del 10% del rischio di cancro intestinale. L’analisi condotta su 25 studi precedenti ha scoperto, però, che le fibre di frutta e verdura non hanno lo stesso effetto ‘scudo’.

Secondo i ricercatori, i benefici di cereali e farine integrali contro il cancro del colon-retto finora non erano chiari. L’analisi dei risultati di tutti gli studi osservazionali precedenti hanno consentito ai ricercatori di Londra, insieme a colleghi di Leeds e a studiosi olandesi, di esaminare dati forniti da quasi due milioni di persone. La conclusione è che aumentare l’assunzione di fibre, in particolare quelle di cereali e di cereali integrali, aiuta a prevenire il cancro del colon-retto. “Più fibre si mangiano, meglio è – spiega Dagfinn Aune dell’Imperial College di Londra – ma anche quantità moderate possono avere qualche effetto”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi