Bicocca e Auxologico studiano gl…

Parte domani una spedizio…

Primo intervento alla prostata i…

Via il tumore alla pros…

Botox: usato per curare l'emicra…

[caption id="attachment_1…

Un meccanismo di regolazione gen…

Un particolare tipo di se…

Carcinoma ovarico: poco conosciu…

Arriva senza farsi sentir…

Batteri che "traducono" diversam…

In un numero insospettata…

AIDS: quattro farmaci in una sol…

Una nuova compressa combi…

Protesi all'anca: le dimensioni …

Le dimensioni della cosci…

Antiossidanti e beta-carotene al…

La miglior difesa contro …

ATS 2014 BPCO: primi dati di Fas…

San Diego, California (…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fibre: ottime per ridurre i rischi di cancro al colon

Buone notizie per gli appassionati di cereali e farina integrale. Aumentare il consumo di queste fibre, infatti, sembra ridurre il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto.

Lo rivela uno studio sul ‘BMJ’, firmato dai ricercatori dell’Imperial College di Londra (Gb). Gli scienziati hanno scoperto che per ogni 10 grammi al giorno in più di fibre, si registra un calo del 10% del rischio di cancro intestinale. L’analisi condotta su 25 studi precedenti ha scoperto, però, che le fibre di frutta e verdura non hanno lo stesso effetto ‘scudo’.

Secondo i ricercatori, i benefici di cereali e farine integrali contro il cancro del colon-retto finora non erano chiari. L’analisi dei risultati di tutti gli studi osservazionali precedenti hanno consentito ai ricercatori di Londra, insieme a colleghi di Leeds e a studiosi olandesi, di esaminare dati forniti da quasi due milioni di persone. La conclusione è che aumentare l’assunzione di fibre, in particolare quelle di cereali e di cereali integrali, aiuta a prevenire il cancro del colon-retto. “Più fibre si mangiano, meglio è – spiega Dagfinn Aune dell’Imperial College di Londra – ma anche quantità moderate possono avere qualche effetto”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!