Angiopatia da prioni nei topi

[caption id="attachment_6…

Connessioni tra apnee notturne e…

I disturbi respiratori ne…

L'Alzheimer inizia il percorso n…

[caption id="attachment_5…

HIV: 'Progetto genitorialità' pe…

Sempre più coppie sieropo…

HIV: il latte materno blocchereb…

Una ricerca sugli animali…

Malattie cardiache in età pediat…

I neonati messi al mondo …

Studio pilota con brentuximab ve…

– Sopravvivenza glo…

Tosse: individuato un nuovo rece…

[caption id="attachment_1…

Embrioni congelati: in Italia so…

Oltre 7 mila embrioni con…

Gravidanza: un test del sangue s…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Proteina fluorescente dai pesci per isolare le staminali cardiache

Ricercatori della Monash University, in Australia, hanno sviluppato un metodo per isolare le staminali cardiache a partire da cellule embrionali per riprodurre in laboratorio modelli di malattie contro le quali sperimentare nuovi farmaci.

Lo studio e’ pubblicato su Nature Methods e si basa sull’applicazione di una proteina fluorescente, ricavata dai pesci, che consente di ‘illuminare’ di verde solo le cellule interessanti per le ricerche senza ricorrere a complicate tecniche di tracciamento genetico.

Con questa tecnica di analisi ‘abbiamo scoperto due nuove proteine della superficie cellulare che possiamo usare come ‘maniglie’ per afferrare soltanto le cellule cardiache da colture contenenti diversi tipi di cellule – spiega David Elliott, che ha coordinato lo studio -. E cosa ancora piu’ importante, possiamo usare queste maniglie per isolare e studiare le cellule cardiache cresciute da cellule staminali dei pazienti con malattie cardiache e avere cosi’ modelli di patologia cardiaca disponibili in laboratorio’.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi