Calvizie e stress, per caso, il …

Su Plos One i risultati d…

Ictus: nelle donne quattro ore c…

Le donne che camminano al…

La ribavirina contrasta la cresc…

[caption id="attachment_6…

Gli spermatozoi annusano, e veng…

[caption id="attachment_7…

Zucchero: non è solo dolce, il l…

Lo zucchero puo' essere d…

IGIENE ORALE 3.0 Metodi E Nuovi …

Igiene Orale 3.0 è un nuo…

Artrite reumatoide: l'FDA via li…

[caption id="attachme…

Staminali da laboratorio per le …

[caption id="attachment_3…

Influenza in arrivo: da Riga l’O…

Influenza in arrivo: da R…

Calcoli renali: possono minare l…

Studio evidenza un'as…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ritardare il taglio del cordone ombelicale per arginare carenze di ferro

Per contrastare le carenze di ferro che, nei neonati, possono ritardare lo sviluppo del cervello e delle capacita’ motorie, e’ meglio aspettare qualche minuto prima di tagliare il cordone ombelicale dopo la nascita.

Il suggerimento arriva dal British Medical Journal che ha pubblicato uno studio condotto su circa 400 bambini da un gruppo di ricercatori svedesi, secondo cui aspettare almeno tre minuti limita le carenze a meno dell’1% dei casi, contro il 6% registrato se il taglio viene effettuato entro i primi 10 secondi dal parto. Secondo Ola Andersson, autore principale della ricerca, ”ritardare il taglio del cordone dovrebbe diventare una pratica standard nei parti a termine di gravidanze senza complicazioni”.Per approfondimenti

Sanità News

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi