Quattromila composti chimici nel…

Il database è accessibile…

Alzheimer: fibrille proteine tau…

Le malattie del cervello …

Una Farmacopea con meno burocraz…

L’Istituto Superiore di…

Memoria e capacità cognitive: il…

Secondo un nuovo studio i…

Tumori al rene: promettente la r…

Uno studio verifica la si…

Dolore: i medici potranno sentir…

L'arma segreta dei grandi…

ADUC: USA stanzia 4,5 mld per un…

NeoStem, con base nel New…

Colite ulcerosa: ingerire dei ve…

[caption id="attachment_1…

Biotecnologie dedicate al "sorri…

Secondo un vecchio detto,…

Leucemia linfoblastica acuta phi…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ritardare il taglio del cordone ombelicale per arginare carenze di ferro

Per contrastare le carenze di ferro che, nei neonati, possono ritardare lo sviluppo del cervello e delle capacita’ motorie, e’ meglio aspettare qualche minuto prima di tagliare il cordone ombelicale dopo la nascita.

Il suggerimento arriva dal British Medical Journal che ha pubblicato uno studio condotto su circa 400 bambini da un gruppo di ricercatori svedesi, secondo cui aspettare almeno tre minuti limita le carenze a meno dell’1% dei casi, contro il 6% registrato se il taglio viene effettuato entro i primi 10 secondi dal parto. Secondo Ola Andersson, autore principale della ricerca, ”ritardare il taglio del cordone dovrebbe diventare una pratica standard nei parti a termine di gravidanze senza complicazioni”.Per approfondimenti

Sanità News

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!