Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

Merck Serono e Ono Pharmaceutica…

Merck Serono collabo…

Uno spazzolino biotech rileva da…

[caption id="attachment_7…

Ogni cervello ha un network, ogn…

Per evitare ingorghi e st…

Alternativa italiana alla crioco…

La liofilizzazione di ca…

BEMS, la Sclerosi Multipla a 360…

È una vera piaga sociale:…

Le opinioni altrui hanno un'infl…

Anche se a tutti piace pe…

Ecoendoscopia a Forlì per l'aspo…

[caption id="attachme…

Nel corso del Congresso ECTRIMS …

12 settembre 2016 Nel co…

Se la celiachia fosse generata d…

Avere a che fare con dive…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ritardare il taglio del cordone ombelicale per arginare carenze di ferro

Per contrastare le carenze di ferro che, nei neonati, possono ritardare lo sviluppo del cervello e delle capacita’ motorie, e’ meglio aspettare qualche minuto prima di tagliare il cordone ombelicale dopo la nascita.

Il suggerimento arriva dal British Medical Journal che ha pubblicato uno studio condotto su circa 400 bambini da un gruppo di ricercatori svedesi, secondo cui aspettare almeno tre minuti limita le carenze a meno dell’1% dei casi, contro il 6% registrato se il taglio viene effettuato entro i primi 10 secondi dal parto. Secondo Ola Andersson, autore principale della ricerca, ”ritardare il taglio del cordone dovrebbe diventare una pratica standard nei parti a termine di gravidanze senza complicazioni”.Per approfondimenti

Sanità News

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi