Dolore cronico: ne soffrono 350.…

Dalla prescrizione di far…

Dal latte materno una proteina p…

Una proteina comples…

Leucemia: individuata mutazione …

Un team di ricercatori de…

Obesità e insonnia: negli adoles…

Gli adolescenti obesi che…

Chirurgia: valutare l’innovazion…

Nel corso del Convegno “S…

Rotary International contro la p…

Al suo fianco anche Maria…

Cervello: scoperta l'azione del …

Vicini alla comprensione …

La diagnosi genetica preimpianto…

Carlo Bulletti Diretto…

L’OMS tuona all’Europa: il 2015 …

Si è appena concluso a Co…

L'errato ripiegamento proteico: …

Il ripiegamento delle pro…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperto gene ripara-muscoli

Un nuovo gene utile alla riparazione dei muscoli e’ stato identificato da un team internazionale di ricercatori universitari di Leeds, Londra e Berlino.

Gli studiosi hanno analizzato la funzione delle cellule staminali muscolari, grazie alle tecniche di sequenziamento del DNA di ultima generazione. L’analisi e’ stata pubblicata sulla rivista Nature Genetics. I ricercatori hanno studiato diverse famiglie i cui figli soffrivano di una malattia muscolare progressiva. I bambini sviluppavano una crescente debolezza dei muscoli del corpo e, in particolare del diaframma che li rendeva dipendenti dalla sedia a rotelle.

Gli scienziati hanno inizialmente trovato un difetto nel MEGF10, gene che gioca normalmente una funzione importante nelle cellule staminali muscolari. Anche chiamate ‘cellule satelliti’, perche’ attaccate alla superficie esterna delle fibre muscolari, dove normalmente restano silenti. Se una fibra muscolare viene danneggiata, le satelliti diventano attive, iniziano a dividersi per fondersi con la fibra muscolare. MEGF10 ha un ruolo importante in questo processo di fusione in quanto fornisce la superficie ‘collosa’ per l’attacco della cellula satellite. Dal momento che i muscoli del corpo costituiscono circa il 40 per cento del nostro peso, devono essere mantenuti durante la vita. MEGF10 ha anche un ruolo in questo processo di rigenerazione. Un ‘guasto’, infatti, provoca la progressiva debolezza muscolare.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi