Radioterapia ultrarapida: Umbert…

[caption id="attachment_6…

Malattia da reflusso gastro esof…

Le cause, i meccanismi e …

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Sindrome di Cushing: arriva farm…

Si chiama Pasireotide il…

Obesita': sono i fattori ambient…

[caption id="attachment_1…

CONTRACCEZIONE ORMONALE, LA SIC…

L’appello della Società I…

Ridere aiuta la memoria, lo stre…

UNA RISATA ci salverà, pe…

Malaria: farmaci chemioterapici …

Una squadra di ricercator…

Cancro al seno: la proteina p53 …

[caption id="attachment_5…

Screening in piazza con prelievo…

Una malattia che nel mond…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperte nuove cellule del sistema immunitario

Scoperta un nuovo gruppo di cellule del sistema immunitario: si tratta delle ”Natural Killer T follicular helper” (NKTfh), e sono state descritte in due distinti articoli pubblicati da Nature Immunology e da Immunity.

Carola Vinuesa dell’Australian National University (Canberra, Australia), autrice della scoperta, ha spiegato che si tratta di una sottoclasse delle cellule Natural Killer, globuli bianchi che riconoscono le molecole lipidiche presenti nei batteri e ne vengono attivate.


Rispetto a queste, le NKTfh sono pero’ anche in grado di stimolare, contemporaneamente, la produzione di anticorpi e la generazione di centri germinativi, strutture normalmente associate alla risposta immunitaria scatenata da antigeni di tipo proteico. La risposta che si ottiene e’ rapida e breve e, spiega Vinuesa, ”potrebbe essere importante per proteggere infezioni potenzialmente letali, mentre l’incapacita’ di indurre le cellule a produrre anticorpi a lungo termine potrebbe essere la chiave per prevenire le malattie autoimmuni”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi