Adenocarcinoma polmonare: un nuo…

[caption id="attachment_6…

Carne rossa: fa bene al cuore so…

Contro il colesterolo cat…

Morbo di Crohn: nei casi più gra…

La malattia di Crohn è un…

Ecolocalizzazione: potremmo vede…

[caption id="attachment_1…

Perche' l'esame genetico da solo…

Ogni clinica dovrebbe dis…

Malattia di Parkinson: Messina s…

[caption id="attachm…

Proteine, grassi e carboidrati i…

Se potessero scegliere i …

Lucemia mieloide cronica: svelat…

[caption id="attachment_5…

‘NOVAIR’ – Broncopneumopatia Cro…

Firenze 15-17 febbraio 20…

Ictus silenti responsabili di pe…

Una ricerca statunitense …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperte nuove cellule del sistema immunitario

Scoperta un nuovo gruppo di cellule del sistema immunitario: si tratta delle ”Natural Killer T follicular helper” (NKTfh), e sono state descritte in due distinti articoli pubblicati da Nature Immunology e da Immunity.

Carola Vinuesa dell’Australian National University (Canberra, Australia), autrice della scoperta, ha spiegato che si tratta di una sottoclasse delle cellule Natural Killer, globuli bianchi che riconoscono le molecole lipidiche presenti nei batteri e ne vengono attivate.

Rispetto a queste, le NKTfh sono pero’ anche in grado di stimolare, contemporaneamente, la produzione di anticorpi e la generazione di centri germinativi, strutture normalmente associate alla risposta immunitaria scatenata da antigeni di tipo proteico. La risposta che si ottiene e’ rapida e breve e, spiega Vinuesa, ”potrebbe essere importante per proteggere infezioni potenzialmente letali, mentre l’incapacita’ di indurre le cellule a produrre anticorpi a lungo termine potrebbe essere la chiave per prevenire le malattie autoimmuni”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!