Ictus: proteina antistress sommi…

Una proteina chimica anti…

Test del DNA del papillomavirus …

[caption id="attachment_5…

Laser per scoprire i segreti del…

Una nuova forma avanzat…

Sviluppato dispositivo per indiv…

Alcuni scienziati, suppor…

Medicina nucleare: comincia la c…

[caption id="attachment_8…

I risultati dei più innovativi s…

45° CONGRESSO DELLA SOCIE…

Artrite: uno studio rivela i mec…

Alleviare il dolore conse…

Nuove scoperte per migliorare la…

[caption id="attachment_8…

Il cervello dei malati psicogeni…

Le malattie psicogene, in…

La latenza del virus HIV determi…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Lingua HI-TECH migliorerà la motilità dei pazienti

I pazienti colpiti da una gravissima lesione al midollo spinale presto potrebbero gestire un computer o manovrare la propria sedia a rotelle semplicemente muovendo la lingua.

Tutto questo grazie al Tongue Drive System, una sorta di ‘lingua elettronica’ sviluppata dalla School of Electrical and Computer Engineering del Georgia Institute of Technology. Si tratta di un’evoluzione della precedente tecnologia, che si comandava con un auricolare, che puo’ essere indossato dai pazienti tramite un apparecchio dentale poco appariscente integrato con sensori che permettono di controllare il sistema. I sensori tracciano la posizione di un piccolo magnete fissato sulla lingua dei pazienti come un piercing. Nelle versioni precedenti, invece, i sensori che monitoravano il movimento del magnete sulla lingua erano montati su una cuffia che doveva indossare l’utente. ”Spostando i sensori all’interno della bocca – ha detto Maysam Ghovanloo, scienziato che ha lavorato al nuovo prototipo – abbiamo creato un Tongue Drive System con una maggiore stabilita’ meccanica e con un comfort quasi impercettibile”.

Il nuovo prototipo e’ stato presentato oggi all’IEEE International Solid-State Circuits Conference a San Francisco. Lo sviluppo e’ stato supportato dal National Institutes of Health, dalla National Science Foundation e dalla Christopher and Dana Re eve Foundation. Il nuovo apparecchio dentale contiene sensori montati sui quattro angoli della bocca che rilevano il movimento di un piccolo magnete attaccato alla lingua. Il dispositivo include anche una batteria ricaricabile agli ioni di litio e una bobina di induzione per ricaricare la batteria. Il circuito si inserisce nello spazio disponibile sul fermo, che si trova sul palato ed e’ rivestito da un isolante di materiale impermeabile. ”L’apparecchio dentale – ha detto Ghovanloo – viene indossato all’interno della bocca e modellato dalle impronte dentali per adattarsi perfettamente intorno ai denti di un individuo con dell! e clap” . A differenza della precedente versione, dove l’auricolare si trovava sulla testa del paziente, che richiedeva una continua ricalibrazione del sistema, il nuovo dispositivo e’ protetto da questi disturbi. Quando viene utilizzato i segnali in uscita dai sensori vengono trasmessi in modalita’ wireless a un iPod o iPhone. Il software installato sull’iPod interpreta i comandi della lingua dell’utente determinado la posizione del magnete. Queste informazioni sono utilizzate per controllare i movimenti di un cursore sullo schermo del computer o per sostituire la funzione del joystich di una carozzina elettrica. I ricercatori hanno anche creato un’interfaccia universale per il sistema che si attacca direttamente a una sedia a rotelle standard. Questo miglioramento della sensibilita’ potrebbe consentire comandi aggiuntivi. A breve questo nuovo sistema verra’ testato su individui sani e poi si passera’ a studi clinici su pazienti affetti da gravi lesioni del midollo spinale.
Sanitanews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi