#Coronavirus: le frequenti mutaz…

Il coronavirus subisce mu…

Cancro e alcool: legame nettamen…

Una nuova analisi condott…

Urologia: per gli uomini si cons…

Appello degli urologi agl…

Biologia: un approccio ancora pi…

A volte è necessario avvi…

Saranno i virus piu' temuti a su…

[caption id="attachment_9…

Sigaretta elettronica: riabilita…

Soppressa l'equiparazione…

La qualità della luce notturna i…

A seconda del tipo di…

Nuova Aviaria: primo contagio da…

Rilevato in Cina il p…

Tumori: nuove tecniche per non p…

Con le nuove procedure e'…

Epatite C: ci sono le cure, ma h…

La Francia guida il front…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cartilagini riparate con l’uso di cellule staminali

E’ possibile rigenerare la cartilagine direttamente li’ dove serve, con una semplice iniezione nell’articolazione danneggiata dall’artrosi: questo grazie alla cartogenina, una nuova molecola che risveglia le cellule staminali della cartilagine spingendole a riparare i danni creati dalla malattia.

L’hanno sperimentata con successo nei topi i ricercatori dello Scripps Research Institute in California, che presentano i primi risultati su Science.
Questa piccola, ma potente, molecola ‘anti-artrosi’ agisce sulle cellule staminali adulte presenti nelle articolazioni e chiamate staminali mesenchimali: queste ultime sono capaci di differenziarsi in diversi tipi di cellule e da tempo si sospetta che possano essere coinvolte nella riparazione della cartilagine articolare.

I ricercatori hanno dimostrato che una semplice iniezione di cartogenina nell’articolazione malata da’ la ‘sveglia’ a queste staminali, inducendole a trasformarsi nelle cellule tipiche della cartilagine chiamate condrociti.
La cartogenina agisce rompendo l’interazione tra due proteine chiamate ‘filamina A’ e ‘CBF beta’: in questo modo riesce a controllare l’espressione di un’intera famiglia di proteine che giocano un ruolo chiave nello sviluppo muscolo-scheletrico.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x