Tumori: provocati uno su 40 da e…

In almeno un caso su 40 i…

Le sigarette veicolano ceppi bat…

Le sigarette sono "ampiam…

Tumore ovarico, i poteri di miR-…

Nei casi di tumore ovaric…

Lipoproteina: si aggiunge alla l…

[caption id="attachment_6…

Trapianto di polmone da donatore…

Primo trapianto in Italia…

Il melanoma diagnosticato con un…

[caption id="attachment_9…

L'Alzheimer, si "tramanda" da ne…

Le proteine 'tossiche' al…

Visite ai malati non-stop e repa…

  Oltre a curare al megli…

Un gene alla regia del vivere sa…

[caption id="attachment_5…

Le lesioni parziali del midollo:…

Imparare a controllare i …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il gruppo sanguigno “A” più esposto ad infezioni da rotavirus

La suscettibilita’ alle infezioni potrebbe dipendere dal gruppo sanguigno di appartenenza. Un nuovo studio pubblicato su Nature suggerisce, infatti, che la struttura molecolare del sangue appartenente al gruppo A rende piu’ facile subire un infezione da rotavirus, responsabile di numerosi problemi intestinali.

“I rotavirus causano disidratazione e diarrea, e sono la causa ogni anno del decesso di mezzo milione di persone”, ha spiegato Venkataram Prasad del Baylor College of Medicine di Houston, negli Usa.

“Ora abbiamo scoperto che questo virus infetta le cellule legandosi attraverso un glicane, uno zucchero che forma strutture complesse, con una molecola di acido sialico in una delle terminazioni. Questo legame avviene piu’ facilmente in presenza di sangue del gruppo A: gli antigeni A fungono infatti da ottimo recettore per le terminazioni del virus”. Secondo Prasad e colleghi, quindi, questo gruppo sanguigno e’ una sorta di terreno fertile per le infezioni da rotavirus.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!