Biosimilari: le buone regole per…

Roma, 4 novembre 2014. E’…

POLICLINICO MILANO SVELA SEGRETO…

Milano, 6 giu. (Adnkronos…

Fecondazione "in vitro": nasce i…

E' nato in Inghilterr…

HIV: una tecnica genica rende ce…

Cellule immunitarie ingeg…

Allo studio un fungo termofilo p…

Gli scienziati hanno reso…

Vaccino anti-HERV tra le soluzio…

Nelle cellule infettate d…

“Artrosi: una signora intrattabi…

Sono quattro le tappe del…

Vitamina C: a scopo preventivo c…

Vitamina C contro il raff…

Ricerche fondamentali per la vit…

[caption id="attachme…

Antidoto per rivaroxaban. Porto…

L’insieme di dati, con le…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il gruppo sanguigno “A” più esposto ad infezioni da rotavirus

La suscettibilita’ alle infezioni potrebbe dipendere dal gruppo sanguigno di appartenenza. Un nuovo studio pubblicato su Nature suggerisce, infatti, che la struttura molecolare del sangue appartenente al gruppo A rende piu’ facile subire un infezione da rotavirus, responsabile di numerosi problemi intestinali.

“I rotavirus causano disidratazione e diarrea, e sono la causa ogni anno del decesso di mezzo milione di persone”, ha spiegato Venkataram Prasad del Baylor College of Medicine di Houston, negli Usa.

“Ora abbiamo scoperto che questo virus infetta le cellule legandosi attraverso un glicane, uno zucchero che forma strutture complesse, con una molecola di acido sialico in una delle terminazioni. Questo legame avviene piu’ facilmente in presenza di sangue del gruppo A: gli antigeni A fungono infatti da ottimo recettore per le terminazioni del virus”. Secondo Prasad e colleghi, quindi, questo gruppo sanguigno e’ una sorta di terreno fertile per le infezioni da rotavirus.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi