Teva annuncia l’approvazione del…

Approvato il primo spray …

AICPE su Lipofilling al seno: be…

Togliere un po' di grasso…

Staminali da laboratorio per le …

[caption id="attachment_3…

L'emoglobina produce ossido di a…

Fonte rilevata da Molecul…

Ecco i più potenti fattori predi…

La malattia renale cronic…

Un modello del cervello come "ma…

La visione tradizionale d…

Come il cervello corregge "il ti…

Quando siamo tristi, il m…

La chiave dell'evoluzione della …

Secondo lo studio, una ce…

Il dolore pediatrico, c’è e va c…

Il Poster, realizzato con…

Bambini bilingui: cervello con m…

Il fenomeno sarebbe da at…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule cancerose affamate di glicina: nuovo indizio per nuove terapie?

Le cellule del cancro in crescita hanno un disperato bisogno di glicina, un aminoacido che gli uomini traggono dal cibo. La Scoperta, pubblicata su ”Science”, e’ opera di alcuni ricercatori dell’Harvard Medical School di Boston. La glicina potrebbe essere importante per sintetizzare il Dna e l’Rna nelle cellule cancerose e potrebbe condurre a nuove terapie anticancro che attacchino i sistemi che le cellule usano per metabolizzare questa sostanza. Gli studiosi hanno analizzato 60 cellule cancerose su capsule Petri sviluppando una sorta di diario giornaliero circa la loro nutrizione.


I ricercatori hanno scoperto che le cellule che proliferano rapidamente tendevano a consumare molta glicina, quelle che invece erano piu’ pire tendevano a rilasciare questo aminoacido. Gli scienziati ritengono che la misura del consumo di glicina potrebbe aiutare a classificare la mortalita’ di un tipo di cancro e potrebbe predire la sensibilita’ ai farmaci della malattia .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x