Johnson & Jonhson annuncia un ac…

NEW BRUNSWICK, 28 gennaio…

La cattiva alimentazione tra le …

Aumentano in Italia i cas…

Tumori del sangue: tre geni deci…

TP53, RUNX1 e ASXL1 son…

Trapianto capelli: nuova tecnica…

Nuove frontiere per comba…

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Tumori: dalla metformina, per cu…

E' pubblicato su Nature C…

Ricostruita con le staminali una…

Chirurghi svedesi dell'Un…

Infarto: cure farmacologiche eff…

Dopo un attacco di cuore…

Nuovo sensore per il monitoraggi…

Roma, 17 maggio 2011 – Di…

Ictus: decimarne l'incidenza con…

Alla normale attività di …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aumentano i casi di TBC farmacoresistenti

Trovato un allarmante numero di casi di tubercolosi in Africa, Asia, Europa e America Latina resistenti agli antibiotici piu’ potenti. In un grande studio internazionale pubblicato su ‘Lancet’, i ricercatori del Swedish Institute for Communicable Disease Control hanno scoperto tassi di tubercolosi multi-resistente (Mdr-Tb) e di tubercolosi ampiamente resistente (Xdr-Tb) piu’ alti di quanto pensato finora, che rischiano di minacciare gli sforzi globali che si stanno compiendo verso una minor diffusione della malattia.


“La maggior parte delle prescrizioni per il controllo della tubercolosi sono state sviluppate prevedendo una diffusione della Mdr-Tb fino al 5 per cento”, ha spiegato Sven Hoffner, fra gli autori dello studio, “invece adesso abbiamo dati che parlano di oltre il 10 per cento in alcune aree, dove circa la meta’ dei pazienti si stanno contagiando con ceppi di Mdr-Tb”. I ricercatori hanno riportato che in Estonia, Lettonia, Peru’, Filippine, Russia, Sudafrica, Corea del Sud e Thailandia il 44 per cento di casi di Mdr-Tb si sono mostrati resistenti anche a farmaci di seconda linea.
.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi