Colesterolo alto: pronto macchin…

Alcuni pazienti sono gene…

“Storie di vita negli anni d’arg…

Una ricerca condotta da F…

DAPHNE LAB, biomedica italiana a…

Già presente in Italia co…

Pediatria - Estate e bambini: us…

Roma, 26 luglio 2012 – L’…

Da invertebrati a vertebrati: co…

In una specie di emicorda…

Gene invecchiamento legato all'i…

Un gene che aiuta a c…

Big Pharma, il cento per cento d…

I settori principali sono…

Tumori del colon: 234 sono i gen…

I geni coinvolti nello sv…

Asma: gli ftalati sono una causa…

Due comuni ftalati utiliz…

Talassemia: il deferiprone si ri…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aumentano i casi di TBC farmacoresistenti

Trovato un allarmante numero di casi di tubercolosi in Africa, Asia, Europa e America Latina resistenti agli antibiotici piu’ potenti. In un grande studio internazionale pubblicato su ‘Lancet’, i ricercatori del Swedish Institute for Communicable Disease Control hanno scoperto tassi di tubercolosi multi-resistente (Mdr-Tb) e di tubercolosi ampiamente resistente (Xdr-Tb) piu’ alti di quanto pensato finora, che rischiano di minacciare gli sforzi globali che si stanno compiendo verso una minor diffusione della malattia.


“La maggior parte delle prescrizioni per il controllo della tubercolosi sono state sviluppate prevedendo una diffusione della Mdr-Tb fino al 5 per cento”, ha spiegato Sven Hoffner, fra gli autori dello studio, “invece adesso abbiamo dati che parlano di oltre il 10 per cento in alcune aree, dove circa la meta’ dei pazienti si stanno contagiando con ceppi di Mdr-Tb”. I ricercatori hanno riportato che in Estonia, Lettonia, Peru’, Filippine, Russia, Sudafrica, Corea del Sud e Thailandia il 44 per cento di casi di Mdr-Tb si sono mostrati resistenti anche a farmaci di seconda linea.
.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x