IIT identifica alcune mutazioni …

La mappa genica completa …

Fibrosi cistica e ricerca: il fr…

La bassa temperatura per …

AIDS: non funziona il gel vagina…

Fallita l'ultima sperimen…

Novità nel mondo della produzion…

Che un gruppo di scienzia…

Dengue: la malattia tropicale pi…

La febbre Dengue e' la ma…

Alzheimer: la proteina che blocc…

Una nuova proteina svilup…

Endometriosi: in Italia la nuova…

La Fondazione di Ricerca …

Cervello: come cambia grazie all…

Un particolare tipo d…

Cancro al fegato: il caffè, epat…

Tre caffe' al giorno potr…

Mirtilli: validi contro infezion…

Potere antinfettivo per…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

MIT mette a punto un cerotto che non provocherà più dolori rimuovendolo

Niente più lacrime quando si deve togliere un cerotto. È questa la promessa dei ricercatori del Massachussets Institute of Technology (MIT) di Cambridge (Stati Uniti), che hanno messo a punto un nuovo cerotto chirurgico che può essere rimosso senza provocare dolore. Secondo quanto riportato sulle pagine della rivista Proceedings of The National Academy of Sciences (Pnas), il cerotto è stato pensato per i bambini nati prematuri che, spesso, devono essere collegati a macchinari o apparecchiature utilizzando nastri adesivi che possono danneggiare la loro pelle estremamente delicata. Tuttavia, anche gli adulti, soprattutto chi ha una pelle assottigliata dall’invecchiamento, potranno trarne beneficio.

Caratteristica fondamentale di questo cerotto è l’essere formato da tre strati. Alle due parti tradizionali – quella adesiva e quella superficiale di carta o plastica – i ricercatori del MIT ne hanno aggiunta una terza, formata da derivati di uno zucchero naturale, il chitosano, che permette al cerotto di aderire perfettamente alla pelle anche se lo strato più esterno dovesse staccarsi. Questa caratteristica elimina il difetto principale degli altri cerotti indolore, che spesso si staccano prima del dovuto.

Per rimuovere il cerotto è necessario eliminare anche lo strato intermedio.L’adesivo che rimane sulla pelle può, a questo punto, essere rimosso con le dita. “Abbiamo notato che strati spessi e sottili di adesivo sono più semplici da rimuovere rispetto alle macchie spesse di adesivo residuo lasciate dai tradizionali cerotti medicali” spiegano i ricercatori. In alternativa è anche possibile aspettare che l’adesivo si stacchi da solo dall’epidermide. Il tutto rigorosamente senza dolore.

Agli scienziati non resta che dare il via alle prime prove di utilizzo negli ospedali dei cerotti, fino ad oggi testati sui topi. Il loro arrivo sul mercato è previsto entro di 1 o 2 anni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

[…] MIT mette a punto un cerotto che non provocherà più dolori rimuovendolo CondivisioneLeggi anche Addio a Gae Aulenti, grande architetto Servizio Pubblico: da Santoro ‘Piovono Grilli’, ospiti De Magistris, Santanchè e Crocetta I no-choosy contro la Fornero Sindrome di Down: test in gravidanza per diagnosi prenatale Ilva, Clini: “Parchi minerali coperti entro due mesi e stop altoforno 5″ […]

Archivi

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x