ADHD: la risonanza magnetica a r…

I bambini e gli adolescen…

Perché l'autismo fa pensare ad u…

Per manifestare i disturb…

Colpi di calore: pillola per atl…

Un farmaco messo a punto …

Emofilia: FedEmo chiede la corre…

Proposta di correzione al…

Travaglio: induzione prematura m…

L’uso di favorire o ind…

Tumori solidi curabili con farma…

Il sistema immunitario de…

Stress: il 70% di italiani ne pa…

[caption id="attachme…

Integratori di calcio nelle donn…

Gli integratori di ca…

Ridere aiuta la memoria, lo stre…

UNA RISATA ci salverà, pe…

La strategia di sopravvivenza de…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Staminali: nuovo sistema per produrne embrionali umane (Aduc)

Un team di ricercatori di Edimburgo ha recentemente proposto, con uno studio pubblicato su ‘Nature Communication’, una nuova metodica in grado di supportare la crescita di cellule staminali embrionali umane su larga scala, allo scopo di testare nuovi farmaci.embrionali La tecnica si realizza grazie a nuovi materiali, a base di un gel acquoso, che agiscono come una sorta di ponteggio al quale le cellule possano aderire man mano che crescono.

Solitamente le cellule staminali sono coltivate su superfici biologiche costose, che spesso rischiano di contaminare le cellule con agenti patogeni.

Questo nuovo metodo, invece, fa si’ che, una volta che si siano moltiplicate in misura sufficiente, il gel possa essere raffreddato, arrestando la crescita cellulare senza danni. Si tratta di una metodica che supera tutte le attuali tecniche esistenti per separare le cellule con mezzi meccanici o chimici, che comportano maggior rischio. Se questo sistema sara’ attuato sara’ quindi piu’ facile ottenere grandi quantitativi di cellule staminali a costo ridotto, da utilizzare nelle sperimentazioni cliniche, facilitando cosi’ la ricerca.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi