Cancro al fegato: cellule stamin…

I tumori al fegato sono …

Un biochip ottico come nuovo mar…

[caption id="attachme…

Degenerazione maculare: da cellu…

La degenerazione maculare…

Placche aterosclerotiche sciolte…

Le placche aterosclerotic…

Un Hard Disk genetico, e libri s…

Il Dna è la molecola sull…

Scoperto superanticorpo, che avv…

Si chiama CR9114 ed è sta…

(SIC) Società Italiana Cancerolo…

Dalle promesse delle nano…

Nessun incremento significativo …

Lo confermano i dati …

Dengue: cambiamenti climatici e …

Se non rallentano, gli ef…

Convegno "Medicina di genere e …

Convegno “Medicina di gen…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Trapianti di cellule in retina ridanno la vista a topi di laboratorio ciechi

Topi completamente ciechi hanno riacquistato la vista grazie all’iniezione nell’occhio di cellule sensibili alla luce.trapianto_cellule A rivelarlo è una ricerca dell’Università di Oxford (Uk) che spera con questo primo passo di mettere a segno una terapia per le persone colpite da una malattia degenerativa degli occhi. Ad esempio per chi è affetto da retinite pigmentosa. Una patologia che causa una graduale perdita delle funzionalità delle cellule della retina sensibili alla luce e può portare alla cecità.

I ricercatori hanno iniettato nell’occhio dei topi delle cellule precursori che una volta stabilizzatesi, sono bastate due settimane, si sono trasformate in elementi costitutivi di una nuova retina. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’. “Abbiamo ricreato l’intera struttura della retina – afferma Robert MacLaren, autore della ricerca – ed è la prima prova che prendendo un topo completamente cieco si è riusciti a ricostruire l’intero strato della retina sensibile alla luce”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: