Malattie uomo-donna: differenze …

ROMA - L'ansia e la depre…

E’ nata WAIDID, l'Associazione M…

il debutto al Summit di…

Misurazioni cerebrali: ricercato…

I ricercatori in Finlandi…

Il processo di generazione di nu…

[caption id="attachment_2…

Abiraterone acetato: aumenta sig…

[caption id="attachme…

Ottenuta albumina umana da chicc…

Un team di ricercatori ci…

Calcoli alla colecisti, un probl…

Calcoli alla colecisti, u…

Nelle insuline ‘con il cervello’…

Le ultime ricerche vann…

Cancro al fegato: vaccino vaiolo…

- Un farmaco ottenuto d…

Presbiopia: si può curare col la…

Mantenere giovane la vist…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Malaria: un gene responsabile nella diffusione della malattia


Gli scienziati hanno scoperto un gene che consente al parassita della malaria di diffondersi fra i mosquito, e quindi poi di arrivare anche all’uomo tramite il loro morso. La ricerca del National Institutes of Health di Rockville e’ stata pubblicata su Science. malariaGli scienziati hanno idetificato un gene chiave che permette al parassita della malaria P. falciparum di aggirare il sistema immunitario del mosquito africano A. gambiae. Usando tecniche di sequenziamento genetico, gli scienziati hanno individuato un singolo gene sul cromosoma 13 che gioca un ruolo importante nella fertilizzazione delle uova cellulari del parassita e che le aiuta a eludere il sistema immunitario dell’insetto. Questo gene produce la proteina Pfs47 che rende le sue uova invisibili per le difese immunitarie. Interferendo con questo gene si potrebbe bloccare la trasmissione della malaria. Lo studio apre la possibilita’ che meccanismi simili avvengano anche nell’uomo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!