Con asma e broncopneumopatia cro…

Nel precario panroma dell…

Alzheimer: l'allattamento al sen…

L'allattamento al sen…

Disturbi di stagione: attenzione…

Calano bruscamente le tem…

L'efficacia delle statine determ…

La risposta al trattament…

Un nuovo metodo verde per produr…

Finanziato nell’ambito de…

Miele: rimedio naturale: combatt…

Il rimedio della nonna pe…

Sviluppato dispositivo per indiv…

Alcuni scienziati, suppor…

Batteri modificati contro le inf…

Una versione modificata d…

Schizofrenia: studiato un possib…

Nel corso della ricerca s…

Smettere di fumare ricorrendo al…

Dire addio alle sigarette…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cuore: il beneficio tratto da un’alimentazione ricca di fibre

I sopravvissuti a un attacco cardiaco che mangiano molte fibre vivono piu’ a lungo, secondo un nuovo studio pubblicato sul ‘British Medical Journal’.


Consigliare una maggiore assunzione di fibre dopo un infarto miocardico potrebbe essere quindi una strategia per aumentare i tassi di sopravvivenza a lungo termine di un paziente. cardiologiaLe persone che sopravvivono a un attacco di cuore hanno, infatti, maggiori probabilita’ di vivere piu’ a lungo se incrementano il consumo di fibre di cereali.

In particolare, chi assume piu’ fibre ha il 25 per cento di possibilita’ in meno di morire nove anni dopo l’attacco cardiaco rispetto a chi ne mangia meno. Per ogni aumento di dieci grammi al giorno di fibre, il pericolo di morire si riduce del 15 per cento nel corso di poco meno di dieci anni. I cereali a prima mattina per la colazione sono stati la principale fonte di fibra alimentare considerata. Lo studio e’ stato condotto dall’Harvard School of Public Health.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi