Ossigeno inibisce la capacità ri…

Il gas presente nell’aria…

Infarto: ipotermia spesso come s…

Le persone colpite da att…

Alitair ottiene da Edmond Pharma…

La molecola, già registra…

Colesterolo "buono" (HDL) divent…

Gli scienziati scoprono c…

Melanoma o vitiligine: quello ch…

Chi ha gli occhi azzurri …

Cancro al pancreas: nuovo farmac…

Il trattamento combinato …

Tumori: proteine marker del papi…

A seconda del ceppo o del…

Batteri acneici a protezione del…

I batteri che causano ac…

Alzheimer: nuove speranze di tra…

Scienziati testano un nuo…

Infarto: abbassare la temperatur…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cuore: il beneficio tratto da un’alimentazione ricca di fibre

I sopravvissuti a un attacco cardiaco che mangiano molte fibre vivono piu’ a lungo, secondo un nuovo studio pubblicato sul ‘British Medical Journal’.


Consigliare una maggiore assunzione di fibre dopo un infarto miocardico potrebbe essere quindi una strategia per aumentare i tassi di sopravvivenza a lungo termine di un paziente. cardiologiaLe persone che sopravvivono a un attacco di cuore hanno, infatti, maggiori probabilita’ di vivere piu’ a lungo se incrementano il consumo di fibre di cereali.

In particolare, chi assume piu’ fibre ha il 25 per cento di possibilita’ in meno di morire nove anni dopo l’attacco cardiaco rispetto a chi ne mangia meno. Per ogni aumento di dieci grammi al giorno di fibre, il pericolo di morire si riduce del 15 per cento nel corso di poco meno di dieci anni. I cereali a prima mattina per la colazione sono stati la principale fonte di fibra alimentare considerata. Lo studio e’ stato condotto dall’Harvard School of Public Health.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x