Motoneuroni: ricerca svela la pr…

Una proteina conosciuta c…

Microalbuminuria e rischi cardio…

[caption id="attachme…

Ansia: scoperta una sostanza dir…

[caption id="attachment_6…

una nuova emergenza pediatrica: …

Caserta, 15 settembre 201…

Discheratosi congenita: riprogra…

[caption id="attachment_6…

Meningite B, l'EMA valuta nuovo …

[caption id="attachment_1…

Come avviene il silenziamento se…

[caption id="attachment_9…

Il rilassamento altera l'espress…

Gli effetti positivi …

Anche 'in vitro' gli embrioni va…

[caption id="attachment_5…

AIFA blocca lotto di emoaderivat…

L'Aifa "ha disposto, per …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bayer supporta la Giornata Mondiale della Trombosi, in qualità di partner dell’iniziativa

bayerIn partnership con ISTH (International Society on Thrombosis and Haemostasis):

  • La formazione di trombi a livello del sistema venoso profondo o dei polmoni uccide una persona ogni 37 secondi nei paesi occidentali
  • La Giornata Mondiale della Trombosi vuole accrescere la consapevolezza del potenziale rischio rappresentato dalla formazione dei coaguli nel sangue

 

Berlino, 13 ottobre 2014 – In qualità di partner, Bayer HealthCare si unisce oggi alla International Society on Thrombosis and Haemostasis (ISTH) per il lancio della Giornata Mondiale della Trombosi 2014. Alla sua prima edizione, la Giornata Mondiale della Trombosi si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sulle tre principali cause di morte cardiovascolare – infarto, ictus e tromboembolismo venoso (TEV o formazione di coaguli).

La gravità della trombosi – o formazione di trombi – è spesso trascurata e male interpretata. Una recente survey condotta a livello globale ha mostrato come solo 1 persona su 10 consideri la formazione di trombi pericolosa per la propria vita e potenzialmente letale al pari di AIDS, tumore al seno, tumore alla prostata o incidenti stradali.* Eppure, la formazione di trombi da sola uccide il triplo di persone in un anno in Europa rispetto a tutte queste patologie messe insieme.[i]

“La riduzione delle morti causate da trombosi è essenziale come supporto all’obiettivo della World Health Assembly di abbassare significativamente del 25% entro il 2025 le morti premature dovute a malattie non infettive, comprese le patologie cardiovascolari. – afferma Nigel Key, ematologo del UNC Health Care e del UNC School of Medicine e Chairman della International Society on Thrombosis and Haemostasis (ISTH) – Con l’istituzione della Giornata Mondiale della Trombosi, con ricorrenza annuale, ci impegnamo a incrementare la consapevolezza e l’informazione riguardo alla formazione di trombi, con l’intento di migliorare la salute pubblica e il benessere a livello mondiale”.

“La trombosi è una patologia che mette a rischio la vita e comporta un notevole onere per i pazienti, gli operatori sanitari, i medici e il sistema sanitario in generale. – sostiene il Dr. Joerg Moeller, membro del Bayer HealthCare Executive Committee e Head of Global Development – Bayer HealthCare è onorata di aver partecipato attivamente all’istituzione della Giornata Mondiale della Trombosi, voluta dall’ISTH. Siamo certi che uno sforzo globale congiunto possa portare un reale cambiamento per ridurre il numero dei casi non diagnosticati e aumentare l’utilizzo delle evidenze cliniche al fine di poter prevenire, a livello globale, il rischio di trombi e migliorare la salute dei pazienti che soffrono di trombosi”.

 

La Giornata Mondiale della Trombosi

Il 13 ottobre è stata scelta come data della Giornata Mondiale della Trombosi per celebrare il compleanno di Rudolf Virchow, il medico e patologo tedesco che per primo inventò il termine “trombosi”, autore di numerosi articoli che hanno fatto progredire la nostra comprensione della patologia. Per informazioni sulla Giornata Mondiale della Trombosi, consultate il sito WorldThrombosisDay.org e le pagine di ISTH su Facebook (WorldThrombosisDay) e Twitter (@ThrombosisDay).

 

La formazione di trombi nel sangue può riguardare chiunque, indipendentemente dall’età: uno strumento come WorldThrombosisDay.org è pertanto importante per aumentare la consapevolezza e la conoscenza dei sintomi e dei fattori di rischio, in presenza dei quali bisogna parlare con il proprio medico e condividere queste informazioni con gli altri.

 

International Society of Thrombosis and Haemostasis (ISTH)

Fondata nel 1969, la ISTH è l’organizzazione no profit leader mondiale dedicata a promuovere la comprensione, prevenzione, diagnosi e trattamento della trombosi e dei disturbi emorragici. La ISTH è un’organizzazione internazionale costituita da quasi 4.000 medici, ricercatori ed educatori che lavorano insieme per migliorare la vita dei pazienti in oltre 90 paesi del mondo. Tra le sue attività e iniziative, di alto valore, ci sono programmi di istruzione e standardizzazione, attività di ricerca, incontri, conferenze, pubblicazioni peer-reviewed e comitati di esperti. Maggiori informazioni su ISTH su www.isth.org.

*Survey Blood Clot Awareness

ICM Research ha intervistato on-line un campione casuale di 20.258 adulti di età compresa tra 18 e 64 anni in venti paesi del mondo tra il 17 luglio e l’11 agosto 2014.

Le indagini sono state condotte in ciascun paese e i risultati sono stati ponderati rispetto al profilo dei partecipanti. ICM è un membro del British Polling Council e si attiene alle regole che questo prevede. L’indagine è stata condotta da ICM Research per conto di Bayer HealthCare. Maggiori informazioni su www.icmresearch.com.

 

Tromboembolismo venoso e arterioso

La trombosi è la formazione di un coagulo di sangue all’interno di un vaso sanguigno, in grado di bloccare una vena (trombosi venosa) o arteria (trombosi arteriosa). Il tromboembolismo venoso e arterioso (VAT) si verifica quando una parte o l’intero coagulo si stacca e si muove all’interno del flusso sanguigno, arrivando a ostruire un vaso più piccolo. Ciò può causare danni agli organi vitali, poichè il tessuto al di là del blocco non riceve più sostanze nutritive e ossigeno.

 

Il tromboembolismo venoso e arterioso è responsabile di numerose condizioni che possono mettere a serio rischio la vita:

  • Il tromboembolismo venoso (TEV) si verifica quando il trombo si forma in una vena profonda, per esempio nella gamba (noto come trombosi venosa profonda o TVP), da questa posizione il trombo, in toto o in parte, può arrivare al polmone, attraverso il cuore, impedendo l’assorbimento di ossigeno. Quest’ultima condizione è nota come embolia polmonare (EP), un evento che può condurre rapidamente a morte. Nel mondo occidentale, una persona ogni 37 secondi muore a causa di trombi che ostruiscono il flusso di sangue nelle vene profonde e poi nei polmoni. I sintomi di TVP comprendono: dolore, gonfiore, arrossamento della zona colpita, e dilatazione delle vene superficiali. La pelle può anche essere calda al tatto. I sintomi di EP sono: mancanza acuta di respiro, dolore al petto e una rapida frequenza cardiaca; alcune persone possono anche tossire sangue.
  • Il tromboembolismo arterioso si verifica quando il flusso di sangue ossigenato che dal cuore arriva a un’altra parte del corpo attraverso un’arteria, viene interrotto da un coagulo di sangue. Se ciò si verifica in un vaso che fornisce sangue al cervello, può determinare un ictus, spesso causato da fibrillazione atriale, un evento che può essere gravemente debilitante o fatale. Se si verifica in un’arteria coronaria, può portare alla sindrome coronarica acuta (ACS), una complicanza della malattia coronarica che include condizioni quali infarto del miocardio e angina instabile.

La trombosi venosa e arteriosa determina morbilità e mortalità, e richiede un trattamento attivo o preventivo, per evitare esiti potenzialmente gravi o fatali per i pazienti.

 

Bayer Healthcare

Bayer è un gruppo internazionale che opera in tre macro-settori: healthcare (medicina e veterinaria), agricoltura e scienza dei materiali. Bayer Healthcare è la Business Unit  del Gruppo Bayer che opera in ambito farmaceutico e medicale con prodotti innovativi ed è uno dei maggiori gruppi mondiali in questo ambito. Bayer Healthcare ha sede a Leverkusen in Germania e si articola nelle divisioni Animal Health (salute animale), Consumer Care (prodotti da banco), Medical Care (medicina) e Pharmaceuticals (prodotti farmaceutici), che comprendono le attività condotte in tutto il mondo.  Bayer HealthCare scopre, sviluppa, produce e commercializza prodotti per uso umano e veterinario allo scopo di migliorare la salute in tutto il mondo . Bayer Healthcare è presente in oltre 100 paesi con 56.000 addetti a livello mondiale e nel 2013 ha registrato un fatturato di 18,9 miliardi di euro. Per maggiori informazioni visitate il sito www.healthcare.bayer.com.

Per accedere ai servizi per i giornalisti basta un click all’indirizzo: press.healthcare.bayer.com

 

 

Forward-Looking Statements

This release may contain forward-looking statements based on current assumptions and forecasts made by Bayer Group or subgroup management. Various known and unknown risks, uncertainties and other factors could lead to material differences between the actual future results, financial situation, development or performance of the company and the estimates given here. These factors include those discussed in Bayer’s public reports which are available on the Bayer website at www.bayer.com. The company assumes no liability whatsoever to update these forward-looking statements or to conform them to future events or developments.

[i] Cohen AT et al. Thromb Haemost. 2007; 98 (4):756-764.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!