Sclerosi multipla: il ruolo fond…

Uno studio italiano finan…

Scienziati spiegano come le cell…

La questione di come sing…

L'emoglobina: una riserva di oss…

Una ricerca sul Parkinson…

Cellule tumorali evidenziate dal…

Effettuata per la prima v…

Glioblastoma: dagli Stati Uniti …

Lo ha utilizzato un ricer…

Alzheimer: se fosse una forma di…

A mettere in luce i mecca…

BOTULISMO E BOTULISMO INFANTILE:…

Presentata Indagine sulla…

Cure anticancro che espongono a …

Vari farmaci chemioterapi…

La prostata guarisce a Reggio Em…

L’urologia dell’Arcispeda…

Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Con un bacio fino a 80 milioni di batteri

Con un bacio di circa 10 secondi vengono trasferiti all’incirca 80 milioni di batteri.


Questo significa che due partner condividono una comunita’ simile di batteri orali e che entrambi sono in grado di scongiurare le infezioni che potrebbero trasmettersi l’un l’altro.  E’ questo quanto emerso da uno studio della Netherlands Organisation for Applied Scientific Research nei Paesi Bassi, pubblicato sulla rivista ‘Open access microbioma’. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno preso in esame 21 coppie alle quali e’ stato chiesto di compilare un questionario circa il loro comportamento intimo, compresa la frequenza con cui si baciavano.

A tutti i partecipanti era stata offerta una bevanda contenente una varieta’ cospicua di batteri probiotici.
“Abbiamo voluto scoprire fino a che punto i partner – ha spiegato Remco Kort, autore dello studio – condividono la loro flora batterica orale. Abbiamo scoperto che piu’ le coppie si baciano piu’ sono simili tra loro”. In questo modo i ricercatori hanno scoperto che dopo un bacio la quantita’ di batteri probiotici in entrambi i partner e’ aumentata di tre volte. Infatti in un bacio di 10 secondi vengono trasferiti circa 80 milioni di batteri, soprattutto tra coloro che si baciano almeno nove volte al giorno.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi